Uber Freight

Uber Freight, è questo il nome del nuovo servizio offerto dalla nota azienda americana ormai leader affermata del trasporto pubblico in quasi tutto il mondo (tranne in Italia, per le note problematiche di cui abbiamo già parlato).

In questo caso Uber ha deciso di rivoluzionare un mercato diverso ma non troppo distante da quello in cui già opera: saranno i camionisti il target di questo nuovo servizio. Uber Freight è un’app disponibile per Android e iOS che permetterà ad aziende che hanno necessità di trasportare merci pesanti di postare un annuncio dettagliato del lavoro: peso della merce, destinazione, compenso e altri particolari.

Dalla parte opposta, camionisti indipendenti potranno leggere questi annunci e decidere di prendere in carico un lavoro (richiesta che dovrà essere accettata dal committente). Una volta ricevuto l’ok si procederà a svolgere il lavoro.

I vantaggi di Uber Freight per i camionisti sono moltissimi, il più importante è la tempistica di pagamento, che si promette essere molto più veloce rispetto al solito (circa 7 giorni invece di 30). Sarà tutto rosa e fiori? Questo non si sa, soprattutto vista la posizione di Uber (sotto il punto di vista legale) di quest’ultimo periodo.

Oltre alle problematiche strettamente legate al nostro paese, l’azienda americana sta avendo problemi giudiziari non da poco a causa di un ingegnere di Otto (start up recentemente acquistata da Uber e specializzata nei veicoli a guida autonoma) accusato di aver sottratto segreti aziendali alla società dove lavorava precedentemente, una certa Google, di certo non l’ultima arrivata.

Uber Freight sembra un progetto molto interessante con cui l’azienda potrebbe espandere ancora di più il suo predominio nel mercato dei trasporti, anche quando si parla di merci e non di persone. Vedremo quale sarà la risposta delle multinazionali che dominano la scena in questo campo appena il servizio, ancora all’inizio, prenderà (se lo prenderà) piede.