Twitter in declino

La storia si ripete: Twitter ha subito l’ennesimo attacco informatico con possibile furto dei dati sensibili degli utenti compresi email, indirizzi IP e numeri di cellulare, ma questa volta lanciando un accusa pesante: gli attacchi informatici hanno come mandante uno Stato.

Non è la prima volta che Twitter subisce un grave attacco informatico con conseguente furto dei dati sensibili degli utenti, infatti già nel 2012 degli hacker erano riusciti ad eludere i sistemi di sicurezza informatica del famoso social network, riuscendo a trafugare i dati di accesso al sistema di oltre 200mila persone, ma questa volta la preoccupazione è tale tanto da costringere l’azienda per la prima volta ad informare i propri utenti del possibile furto dei dati.

Il messaggio, inviato ad un ristretto numero di utenti Twitter il cui account potrebbe essere stato oggetto dell’attacco informatico, è chiaramente indicativo della preoccupazione dell’azienda per la quantità dei dati trafugati e seppur indicando di “non avere prove su cosa gli hacker sono riusciti ad ottenere” informa che “terrà gli utenti aggiornati sulla situazione e che l’azienda sta indagando attivamente sull’accaduto, anche se avrebbe fin da subito voluto avere più informazioni da condividere, cosa che solo tramite le indagini sarà possibile fornire.

A differenza di quanto avvenuto in passato però questa volta però Twitter accusa per la prima volta uno Stato per il nuovo attacco subito: secondo l’azienda infatti, gli ultimi attacchi subiti sono decisamente troppo sofisticati e necessitano di strumenti particolarmente costosi e che probabilmente solo uno Stato può finanziare. A conferma della tesi di Twitter, anche il Financial Times che per primo ha reso pubblica la notizia degli attacchi, dichiarando che questo genere di furti altamente sofisticati è indubbiamente frutto di attività di spionaggio o per appropriarsi di materiale soggetto a proprietà intellettuale.

Ovviamente Keyforweb.it seguirà le vicende di questo ennesimo attacco a Twitter che comunque, fortunatamente, non avrebbe coinvolto utenti italiani.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook: Prima ti obbligo con Messenger, poi faccio lo stesso con Facebook Moments
Prossimo articoloNuove immagini leaked per HTC One X9