Twitter introduce l’autenticazione a due fattori senza SMS

Twitter introduce l’autenticazione a due fattori senza SMS

Anche Twitter fa parte della lunga lista di servizi presenti sul web che ha adottato la ricercata autenticazione a due fattori, un sistema che garantisce una migliore sicurezza per gli utenti iscritti che effettuano l’accesso da altri dispositivi o browser.

In questa era di violazioni dei dati e malware per il keylogging le password potrebbero non essere più sufficienti a proteggere i nostri account sui diversi social netword e servizi online. A proteggerci negli ultimi tempi è entrato in gioco il sistema di autenticazione a due fattori (2FA) che, attraverso dei codici monouso solitamente inviati tramite SMS al numero di cellulare dell’utente, riescono a garantire un maggior livello di sicurezza.

Ancora non tutti i servizi online che richiedono una registrazione supportano questa modalità di login, altri invece hanno personalizzato questo tipo di protocollo evitando il passaggio via SMS in quanto potrebbe risultare scomodo nel caso in cui l’accesso al servizio non venga effettuato da smartphone. Già da inizio 2017 Twitter ha aggiornato la modalità di accesso sicuro rendendo non obbligatorio l’utilizzo di un SMS, quest’ultimo però è rimasto permanente ed impossibile da disabilitare fino ad oggi. Da qualche tempo è possibile sfruttare software di terze parti come Google Authenticator o codici QR per riprodurre il numero di verifica.

Nelle ultime ore, infatti, il social network ha rilasciato una piccola modifica che permette ad alcuni utenti infastiditi dal vecchio SMS, di disattivarlo definitivamente. Ovviamente noi sconsigliamo per ovvi motivi di sicurezza la disattivazione di tale settaggio, ma potrebbe essere sicuramente una grossa novità per coloro i quali cambiano spesso dispositivo di accesso. Per sfruttare il nuovo aggiornamento rilasciato lato server basterà recarsi all’interno delle Impostazioni del social network e disabilitare la ricezione del messaggio di testo.