Twitter

Twitter ha deciso di fare le cose in grande e di coinvolgere il MIT. D’ora in poi, infatti, tutti i tweet generati dal 2006 a oggi e i circa 500 milioni al giorno postati attualmente saranno analizzati e studiati in profondità dai ricercatori del Mit. Lo scopo è quello di scoprire schemi e indicazioni sulle interazioni tramite social network, in particolare tramite i tweet. A dare l’annuncio è stato proprio il Mit in un comunicato in cui si specifica che l’azienda ha investito nel Laboratory for Social Machines una cifra da record: ben 10 milioni di dollari!

Nel comunicato è spiegato che uno degli obiettivi sarà quello di elaborare nuove piattaforme per capire quali sono i problemi sociali che emergono dal social network: «Con questo investimento – spiega Dick Costolo, CEO di Twitter – stiamo cogliendo l’opportunità di approfondire la ricerca per definire il ruolo di Twitter e delle altre piattaforme sul modo in cui le persone comunicano e gli effetti che questa comunicazione può avere su problemi sociali complessi».

E’ interessante come, forse per la prima volta, l’analisi del social non avrà scopi pubblicitari o di marketing, ma sarà finalizzato a scopi sociali e più nobili – o almeno, si spera. Sicuramente i social sono ormai diventati parte integrante della nostra vita, e tramite essi si possono studiare i cambiamenti in atto nella nostra società molto meglio che analizzando la vita di un quartiere di città.