Apple
Apple

Thunderstrike 2, nuovo pericolosissimo virus per MAC, può rendere il PC irrimediabilmente infetto e costringervi al flash del device

Dopo il malware proveniente dagli ads pubblicitari, un altro virus si appresta a spaventare gli utenti Mac di tutto il mondo. L’attacco Thunderstrike 2, ideato dai ricercatori Kallenberg, Kovah e Hudson, funziona anche da remoto e sfrutta le falle presenti nei firmware dei PC e Mac. I ricercatori hanno dichiarato: «Apple ha sistematicamente dichiarato che non erano vulnerabili agli attacchi ai firmware dei PC. Questa sessione fornirà la prova decisiva che i Mac sono in realtà vulnerabili a molti degli attacchi al firmware che colpiscono anche i PC».

Il malware è immune alla formattazione perché si installa nel firmware (extensible firmware interface, EFI), che si avvia all’accensione del computer. Soltanto in un secondo momento viene caricato il sistema operativo ed è per questo motivo che la formattazione dell’hard disk non ha effetto sul malware.

Thunderstrike 2 è stato progettato per infettare computer Apple anche attraverso periferiche collegabili, come adattatori Ethernet che vengono venduti già infettati. Attualmente, l’unico modo per sbarazzarsi di Thunderstrike 2 è quello di effettuare il flash del chip che contiene il firmware che però può compromettere irrimediabilmente il vostro MAC.