towelroot

Chi conosce, anche marginalmente il mondo dell’hacking di dispositivi iPhone e PlayStation 3, non potrà non conoscere Geohot, uno dei più famosi hacker e che ha contribuito in maniera determinante alla realizzazione del sistema jailbreak per entrambe le piattaforme. Dopo anni in cui è sparito completamente dalle scene, Geohot torna e con la nuova applicazione Towelroot porta il root sui Galaxy con KitKat senza incrementare il Knox.

Sfruttando la nota falla del kernel Linux Pinkie Pie, l’applicazione Towelroot consente di ottenere i permessi di root su diversi dispositivi Galaxy purché dotati di una build di Android 4.4 KitKat antecedente al 3 Giugno, il tutto senza incrementare il contatore interno Knox e quindi senza invalidare la garanzia del dispositivo!

Attraverso il proprio thread ufficiale su XDA, Geohot ha precisato che Towelroot funziona ed è stato provato esclusivamente con i Samsung Galaxy americani legati all’operatore AT&T e che potrebbe funzionare anche su quelli legati all’operatore Verizon. In realtà da diverse parti del mondo, grazie a molti “temerari”, arrivano conferme del perfetto funzionamento del nuovo sistema di root, anche per le versioni internazionali del Galaxy S5, S4, S4 Active e Note 3 ed è funzionante addirittura sul Nexus 5.

Ovviamente vi consigliamo di procedere con cautela visto che nonostante le tantissime conferme che stanno arrivando sui diversi dispositivi su cui ha avuto perfettamente successo l’operazione di root senza l’incremento del contatore Knox, questa è un operazione comunque delicata, che potrebbe comportare la perdita della garanzia e nei peggiori dei casi il brick del dispositivo. Se, consapevoli dei rischi, volete procedere all’installazione dell’APK di Towelroot per effettuare il root del vostro Galaxy, vi lasciamo con il link per il download, chiedendovi in cambio solo di apportare il vostro contributo alla “causa” commentando la vostra esperienza qui sotto!

Download Towelroot per Samsung Galaxy

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Samsung Galaxy S5 ha la miglior fotocamera smartphone secondo DxO Mark
Prossimo articoloWind e i motivi del blackout di venerdì in un comunicato