TINDER

Tinder è il nuovo social network che fa impazzire le star, e non solo. Chi lo utilizza, addirittura ci passa più tempo rispetto a Facebook. E’ scoppiata una nuova mania? Il funzionamento è molto semplice. Se una donna cerca un uomo nelle vicinanze (e viceversa) basterà, all’interno dell’app di Tinder, scorrere la lista delle foto proposte e attendere il colpo di fulmine – che deve scattare da entrambe le parti. Si può definire un app per incontri, che in realtà esiste già da diversi anni, ma che solo ora sta vivendo un vero e proprio boom di iscritti e di visite.

Sean Rad e gli altri fondatori di Tinder hanno avuto un’idea geniale, e hanno creato anche qualcosa di molto facile da usare: basta scaricare l’app sul proprio smartphone (disponibile sia per iOS, sia per sistemi Android) ed effettuare l’accesso utilizzando le credenziali del proprio account Facebook. Ma niente paura, si condivideranno solo sei foto, quelle scelte dall’utente. Le foto poi potranno essere visualizzate dagli altri utenti.

Per mettersi in contatto con gli altri è necessario attivare il modulo GPS del dispositivo per cercare il nuovo amore nelle vicinanze: sarà poi l’algoritmo studiato da Sean Rad a scegliere quali siano i profili compatibili. E’ anche possibile aumentare il raggio di ricerca, oltre ad aggiungere alcuni parametri richiesti. Un app poco seria? Intanto, Tinder negli Stati Uniti ha un giro d’affari che supera i due miliardi di dollari, e che continua a crescere.