TIM

Le pressioni di AGCOM hanno sortito l’effetto sperato, allorché TIM blocca il paventato rincaro dei prezzi inerenti all’offerta Voce, che avrebbe dovuto inverarsi già dal primo aprile dell’anno in corso. Pericolo sventato, dunque, con buona pace di chi ha deciso di non aderire alle promozioni <<tutto incluso>> proposte in questi mesi e comprendenti per l’appunto traffico voce e dati illimitati. Una soluzione, quest’ultima, poco confacente ai fruitori della linea telefonica di base, costretti a patire, in ossequio alla rimodulazione in discorso, un vero e proprio salasso in bolletta. Corrispondente a tre volte la tariffazione attuale, secondo dati snocciolati dalla AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni).

Con un comunicato divulgato in questi giorni, TIM sottolinea la <<massima trasparenza e consapevolezza sulle condizioni economiche dei servizi offerti e al fine di assicurare e favorire un confronto aperto, sereno e costruttivo con l’AGCOM>>. Il garante ha bocciato il rincaro dei prezzi di TIM, considerato come ingiustificato tenendo a mente condizioni economiche generali, quali per l’appunto l’andamento dei prezzi al consumo o l’aumento del potere di acquisto degli italiani. In soldoni, il danno potenziale cui i clienti con tariffazione base (circa 700mila, secondo dati dell’AGCOM) sarebbero stati costretti a subire concerneva il pepato aumento delle chiamate dal fisso (da 0.10 centesimi attuali a 0.20 centesimi) e l’implementazione di una non poco rilevante voce inerente allo scatto alla risposta di 0.20 centesimi.

AGCOM scongiura dunque qualsivoglia pericolo, mutuando per converso uno scenario già visto in occasione del servizio a pagamento TIM Prime, attivato automaticamente ad utenti mobile e prontamente abolito a seguito di pressioni giunte dall’esterno (tra le quali figura ancora AGCOM). Con il rincaro di TIM Voce, l’intento della compagnia telefonica italiana era pressoché evidente: costringere gli utenti ad aderire alle offerte <<tutto incluso>>, caratterizzate da un listino di 29 euro mensili (e dotati, come ago della bilancia, da chiamate e dati illimitati) contro i 19 euro mensili attuali.

Se siete interessati ad offerte riguardanti Tariffe telefoniche, Adsl e Pay Tv, potete utilizzare il nuovo Comparatore offerte

via

CONDIVIDI