tim-tariffe

La fusione aziendale Wind – Tre Italia ha causato un precedente davvero importante per i vettori nazionali TIM Mobile e Vodafone Italia che, da soli, si trovano ora a fronteggiare un’infrastruttura di rete all’avanguardia che vede l’insediarsi di un altro temibile avversario internazionale visto nella personalità dell’MVNO (Mobile Virtual Network Operator) francese di FreeMobile, che adotterà piani tariffari e strutture di servizio davvero molto vantaggiose.

TIM Italia, in particolare, ha adottato una mossa d’anticipo inspiegabile con l’acquisizione di Noverca ma che, alla luce dei fatti, pone un serio motivo di intromissione nella struttura degli operatori di rete virtuale, dove FreeMobile promette di portare via una larga fetta d’utenza nazionale a carico di TIM.

Le tariffe, in tal caso dovranno rispondere all’esigenza di mercato ed alla concorrenza che, ad ogni modo, si dovrà far carica di rimodulare non soltanto le offerte ma anche le proprie strutture di trasmissione affinché si provveda ad una copertura ottimale del segnale e a dei privilegi sulle offerte che consentano di mantenere vivo l’interesse del consumatore.

FreeMobile, in particolare, spopola in territorio francese e rischia, proprio a causa delle sue competitive tariffe low-cost di insediare TIM, la quale dovrà tentare il tutto per tutto affinché provveda al mantenimento del proprio parco utenza attuale, ora alla ricerca di un miglior trattamento economico e di servizio.

Scopriremo come evolverà la situazione a partire dal nuovo anno. E tu sei soddisfatto del tuo attuale operatore? Che cosa ti aspetti di ricevere dal vettore italiano e dalla concorrenza? Dicci pure la tua al riguardo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFIFA Street: nuovo episodio in fase di sviluppo?
Prossimo articoloPS4 PRO: Crytek a favore dell’ulteriore GB aggiuntivo di memoria RAM