TIM Fibra a 1000 Mega, l’Italia abbraccia il futuro

TIM Fibra a 1000 Mega, l’Italia abbraccia il futuro

Da Perugia a Milano il passo è breve. Sì, perché entro una manciata di giorni sarà a pieno regime il nuovo e sfruculiante servizio TIM Fibra a 1000 Mega strutturato sull’architettura FTTH (Fiber To The Home). La data d’esordio è prevista per domani (27 maggio 2016, ndr), allorquando saranno disponibili i primi 1.000 collegamenti super veloci nel quartiere di Fontivegge (Perugia), in ossequio al completamento del cablaggio di circa 200 edifici nei quali la fibra raggiunge direttamente gli appartamenti. L’iniziativa, ufficializzata da TIM con un comunicato stampa divulgato in rete nel corso della giornata di ieri, può sostanzialmente esser applicata anche nei riguardi di Milano, la seconda città a poter fruire – stavolta a partire dal primo giugno – di una rete a banda ultralarga a ritmi ancor più performanti rispetto agli standard attualmente messi a disposizione nei riguardi di cittadini ed imprese italiane. Per il capoluogo lombardo, in particolare, è previsto al momento un programma di test (durata di sei mesi) che coinvolgerà soltanto i primi 3.000 clienti che stipuleranno il contratto; superata la fase beta, l’offerta si estenderà ad altri, previo necessario controllo della copertura.

L’investimento della compagnia italiana per il lancio di TIM Fibra a 1000 Mega in <<quel>> di Perugia è di oltre 10 milioni di euro sull’unghia. Il primo passo, tiene comunque a precisare TIM, verso l’estensione in larga scala del piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH, pronto a raggiungere entro l’arco temporale del 2018 oltre 3.5 milioni di abitazioni. <<Perugia è tra le primissime città italiane ad avere una rete a banda ultralarga di nuova generazione, con la fibra che arriva fin dentro gli edifici abilitando velocità di trasmissione fno a 1.000 megabit – ha affermato Carlo Filangieri,  Responsabile Open Access TIM, a margine dell’ufficializzazione della notizia in discorso – <<Siamo la prima azienda a rendere operativa in Italia, nel capoluogo umbro, questo tipo di infrastruttura, mettendola da subito a disposizione di un significativo numero di cittadini, imprese e altri operatori, e rivendichiamo con orgoglio questo risultato. Con oltre 4,5 miliardi di euro di investimenti nel trienno 2016-2018 per la banda ultralarga, il  nostro impegno per la digitalizzazione del Paese è concreto. L’obiettivo è quello di arrivare, entro fine 2018, all’84% delle abitazioni raggiunte dalla fibra – il 20% anche in tecnologia FTTH – e al 98% di copertura ultrabroadband mobile>>.

TIM precisa altresì come la stesura dei cavi sia avvenuta sfruttando le strutture già esistenti e facendo leva su tecniche innovative a basso impatto ambientale, fattispecie avviata a Perugia e che continuerà ad inverarsi anche nel resto d’Italia. TIM Fibra a 1000 Mega è ufficiale, nella speranza che il servizio possa abbracciare presto anche altre regioni dell’Italia.