the division ubisoft

Ubisoft, con il suo The Division, è stata nuovamente al centro di critiche mosse da alcuni utenti che, giocando la versione PC, si sono accorti di un possibile “freno” imposto dalla casa per non far sfigurare troppo la controparte console.

Nello specifico, gli utenti hanno “scatenato” tali accuse dopo alcune dichiarazioni dello sviluppatore Massive Entertainment (responsabili della produzione), dove veniva ribadito che sarebbe stato scorretto discostarsi troppo dalle versioni console per non creare un gap con quella PC. Purtroppo, casi come questi, accendono subito delle perplessità nei confronti degli addetti ai lavori, che sembrano “castrare” di proposito le versioni PC nonostante l’hardware decisamente più performante.

Sulla questione è intervenuta la stessa Ubisoft, con un comunicato deciso che smentisce quanto emerso.

Abbiamo notato che un commento da parte di un nostro membro di sviluppo è stato mal interpretato da qualche membro della comunità, che ha pensato il titolo fosse castrato su PC. Non è assolutamente vero, fin dall’inizio, la versione PC di The Division è stata sviluppata da zero e siamo sicuri che i giocatori apprezzeranno il gioco e le feature proposte da questa versione. Il feedback ricevuto dalla beta da parte dei giocatori PC lo dimostra“.

[Via]