In questi giorni sta circolando su WhatsApp l’ennesimo messaggio truffa che millanta l’arrivo di una funzione per attivare i testi colorati sulla famosa applicazione di chat.

Il testo del messaggio virale recita quanto segue: “Ciao, hai già visto?… Ora puoi chattare con i tuoi amici su WhatsApp con i testi colorati. Io ho già attivato, seguito da uno shortlink che rimanda ad una pagina web

Stavolta la truffa è un po’ più sibillina rispetto alle altre: è risaputo che WhatsApp ha in serbo numerose novità nelle sue prossime versioni, tra cui anche la funzione per impostare gli Stati con i testi colorati (tutti i dettagli nell’articolo disponibile al seguente link), ma tutte le novità della chat sono sempre riscontrabili tramite aggiornamento dell’applicazione, che può essere anticipato aderendo al programma beta dallo store o dal sito ufficiale della famosa app di messaggistica, senza alcuna necessità di cliccare su link esterni.

Anche stavolta, quindi, siamo di fronte all’ennesimo tentativo di phishing: se si clicca sul link indicato nel messaggio si viene indirizzati su un sito graficamente “affidabile” che invita ad inserire i propri dati sensibili o ad installare file apparentemente innocui, ma che in realtà sono dei virus che possono arrivare a fornire ai cybercriminali informazioni utili a svuotare il conto corrente o la carta di credito del malcapitato.

Nel caso specifico, se si clicca sul link si viene reindirizzati alla seguente schermata:

Se si scorre in basso alla pagina si può notare il motivo per cui tale tentativo di truffa è divenuto virale: il sito invita a condividere “la notizia” con quindici contatti “per dimostrare di essere utenti attivi su WhatsApp”. A sostegno della loro “buona fede”, ancora più in basso, sono presente dei finti commenti scritti da utenti dai nomi alquanto insoliti.

A questo punto, gli utenti più esperti che sono arrivati fin qui chiuderebbero la pagina d’istinto, ma può verificarsi anche la presenza di una pubblicità invasiva: lo smartphone comincia a vibrare all’infinito e può comparire il seguente messaggio. Per uscirne definitivamente si può accedere al Task Manager o chiudere l’applicazione del browser in uso.

Tale tentativo di phishing è stato anche segnalato dalla Polizia di Stato, la quale ha condiviso il seguente post sulla pagina Facebook ufficiale “Commissariato di PS Online – Italia“:

WHATSAPP. Come è già successo per le nuove emoji e gli sfondi colorati adesso è la volta dei testi colorati. Ricordiamo…

Posted by Commissariato di PS Online – Italia on Montag, 21. August 2017

Raccomandiamo ancora una volta di non cliccare mai su link sospetti. Nel caso in cui abbiate scaricato applicazioni sospette raccomandiamo caldamente la loro disintallazione e l’aggiunta di un antivirus, mentre nel caso abbiate fornito il numero di telefono all’interno del sito malevolo consigliamo di chiamare l’Assistenza Clienti del gestore di appartenenza al fine di bloccare eventuali abbonamenti indesiderati ed infine, nel caso abbiate fornito il numero della carta di credito è consigliabile procedere al suo blocco istantaneo.

FONTECommissariato di PS Online - Italia
CONDIVIDI
Articolo precedenteRescue Party è la nuova funzionalità di Android Oreo volta a prevenire i bootloop
Prossimo articoloSEGA Ristar, il platform del 1995 rivive gratis su iOS e Android