Pyng

E’ stata presentata “Pyng” l’app di Telepass che ci permetterà di pagare il parcheggio tramite il nostro smartphone.

Telepass ha presentato oggi “Pyng” l’app per smartphone dedicata ai propri clienti che permetterà loro di pagare il parcheggio in mobilità in maniera comoda e rapida.

Basta quindi con la ricerca di monetine, parcometri o rivendite o evitare di usare la carta di credito per poter validare la nostra sosta. Con questa applicazione infatti, purché si sia clienti Telepass, i minuti di sosta verranno addebitati sul nostro conto Telepass anche se in quel momento per qualsiasi motivo non dovessimo avere il dispositivo in auto.
L’app gratuita di cui parliamo si chiama “Pyng” e proprio oggi è stata presentata in Campidoglio dall’ad di Telepass, Ugo de Carolis, dall’assessore alla Mobilità e ai Trasporti del Comune di Roma, Guido Improta e dal presidente di Atac, Roberto Grappelli.

Come funziona

Gli utenti che pagheranno tramite Pyng avranno da subito un risparmio, poiché il servizio addebita solo i minuti di sosta effettivamente maturati sulle strisce.
Gli ausiliari del traffico Atac potranno verificare il pagamento da parte dell’automobilista inserendo il numero di targa della vettura in sosta sul palmare di cui sono dotati. Potranno così riscontrare praticamente in tempo reale la regolarità del versamento sul database. «Grazie a questo sistema – commenta l’assessore Improta – le operazioni di pagamento della sosta a tariffa saranno più rapide e semplici e ciò consentirà ai romani di parcheggiare e pagare con il proprio smartphone solo per l’effettiva durata della sosta».

Nelle prossime settimane, poi, Pyng – che ricordiamo ancora è utilizzabile dai titolari di contratto Telepass registrati su Telepass Club – verrà attivato anche presso l’aeroporto di Fiumicino e si prevede in tempi rapidi l’estensione nelle principali città italiane.

La nuova app di Telepass va ad aggiungersi ai servizi partiti l’11 febbraio dello scorso anno che già vengono offerti da Atac.sosta che ha già oltre 23mila iscritti che hanno la possibilità di pagare la sosta tramite smartphone, sms o telefonando da un qualsiasi cellulare. In totale sono già oltre 240mila le soste effettuate e tracciate con Atac.sosta, equivalenti ad oltre 40milioni di minuti di sosta tariffati in un anno.

Badge-Apple-Store

Badge-Google-Play

CONDIVIDI