TAG Heuer Connected: lo smartwatch prima di essere presentato, è stato ufficializzato il 9 novembre (ieri) in una conferenza stampa organizzata al Baselworld 2015, il Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria, da Brian Krzanich, CEO di Intel Corporation, e David Singleton, VP Engineering Android di Google: nell’ occasione, Jean-Claude Biver, presidente della divisione orologio di LVMH Group e CEO di TAG Heuer, ha dichiarato: “l’ orologeria svizzera e la Silicon Valley sono un connubio di innovazione tecnologica”.

TAG Heuer, Google e Intel hanno collaborato da inizio anno su questo orologio svizzero intelligente. Il prezzo è inevitabilmente molto elevato, anche se il prodotto fa parte della categoria “di lusso”.

TAG Heuer, Intel Corporation e Google hanno quindi presentato TAG Heuer Connected, un orologio connesso progettato dalla Maison orologiera svizzera e basato su tecnologia Intel, che usufruisce di tutti i vantaggi offerti dal sistema operativo Android Wear, modificato alla versione classica.

Il TAG Heuer Connected non è un semplice smartwatch:

è un orologio di lusso con 46 mm di diametro e design di un vero e proprio cronografo, con cassa, fondello e anse in titanio di grado 2, un materiale moderno che dà all’orologio leggerezza e resistenza agli urti superiore rispetto a un materiale tradizionale come l’acciaio o l’oro. Il cinturino è in caucciù nero strutturato (sono disponibili altri sei colori: rosso, blu, bianco, arancio, verde e giallo, venduti separatamente) con fibbia deployante sempre in titanio di grado 2.

Il display è una unità circolare da 1,5 pollici di diametro con risoluzione di 360 x 360 pixel. L’orologio viene alimentato da una batteria da 410 mAh (autonomia stimata di 25 ore) e dispone di sensori come l’accelerometro e moduli di connettività Wi-Fi e Bluetooth 4.1 LE. Presente il microfono. L’orologio è dotato di processore Intel Atom serie Z34XX (CPU dual core da 1,6 GHz con 1 GB di RAM) progettato per ottimizzare le prestazioni e consentire una serie di opzioni di connettività tra cui streaming audio, Bluetooth e Wi-Fi.

TAG Heuer ha sviluppato tre quadranti digitali (chiamati “watch face”) che comprendono lancette, indici, contatori, datario e minuteria. Al momento del lancio saranno disponibili il quadrante cronografo, il quadrante a 3 lancette e il quadrante GMT, tutti con visualizzazione della data e disponibili in tre colori (nero, blu scuro e bianco perlato), che riproducono l’aspetto e le funzioni di un vero quadrante. Saranno presto disponibili altri quadranti da Google Play Store.
1447147007
Dal momento che il TAG Heuer Connected è prima di tutto un orologio, le lancette e gli indici digitali rimangono sempre visibili, anche quando l’orologio è in modalità risparmio energetico.

La piattaforma Android Wear apre all’orologio i servizi e le applicazioni di Google, come Google Fit, Google Translate, Google Maps e l’attivazione vocale “OK Google” sono già configurati sull’orologio. Le applicazioni personalizzate per TAG Heuer e disponibili in esclusiva saranno, inizialmente, Insiders (stile di vita), GolfShot Pro (golf), RaceChrono Pro (corsa automobilistica) e Viewrangers (trailing), tutte offerte gratis. È stato sviluppato un apposito SDK (Software Development Kit ) che consentirà agli sviluppatori di creare nuove app. TAG Heuer ha inoltre aggiunto le funzioni classiche come Timer, Sveglia e Stopwatch.  

L’orologio può essere sincronizzato con un cellulare che funziona con Android 4.3+ or iOS 8.2+. La batteria viene caricata tramite una base di carica wireless: è sufficiente posarci sopra l’orologio per ricaricarlo.

TAG Heuer Connected viene venduto al prezzo di 1500 dollari, o 1.350 Euro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSnapchat raggiunge Facebook: visualizzati 6mld di video al giorno
Prossimo articoloGalaxy S7 con fotocamera da 20 megapixel e supporto RAW