SwiftKey

SwiftKey, la famosa tastiera alternativa per smartphone, ha annunciato oggi di aver lanciato un nuovo aggiornamento che utilizza reti neurali per eseguire più accuratamente le previsioni della “parola successiva“. Chi già conosce Swiftkey, ricorderà che lo scorso ottobre, SwiftKey annunciò l’arrivo della “prima tastiera QWERTY per smartphone che utilizzerà le reti neurali” . A quel tempo, l’azienda disse: “E’ la prima volta che questo tipo di tecnologia di modello di linguaggio, è stata progettata specificatamente per operare a livello locale su una tastiera smartphone.

Ma cosa significa rete neurale? Per fare un esempio di come funziona questa tecnologia, SwiftKey prende una frase di esempio: “Incontriamoci presso…. l’aeroporto“, e capisce che dopo aver digitato la parola “presso”, potrebbe essere possibile inserire la parola “hotel” o “ufficio”, in quanto sono parole che possono essere scambiate con “aeroporto”, e le offre come possibili scelte predittive. Si calcola inoltre che la scelta predittiva, potrebbe aiutare molto nella immissione di parole corrette, evitando di farci digitare errori ortografici: se infatti digitiamo “Vorrei che tu…“, ci consiglierà di inserire “fossi” oppure “possa”, evitando di sbagliare il congiuntivo, cosa alquanto comune purtroppo, nei dialoghi. Questo aggiornamento ha il potenziale per rendere la digitazione molto veloce e divertente, e soprattutto fluida.

Swiftkey

Gli utenti degli Stati Uniti e del Regno Unito, avranno l’aggiornamento in anteprima, ma l’arrivo nel resto del mondo, è questione di giorni. Non c’è una parola sul fatto che anche gli utenti iOS potranno utilizzare la nuova funzione di SwiftKey, ma le possibilità sono molte.

Se volete installare SwiftKey, nell’attesa del nuovo aggiornamento, basta usare il seguente link, che vi indirizzerà al Google Play ufficiale di Android.

Badge-Google-Play

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung Galaxy Note 7, i modelli sicuri avranno icona verde per la batteria
Prossimo articoloThe Last Guardian: gameplay video da 16 minuti in diretta dal Tokyo Game Show