Microsoft Surface Phone

Il futuro di Microsoft dovrebbe rispondere al nome di Surface Phone, un progetto già in fase di studio da ormai qualche anno e che, secondo i bene informati, troverà il suo pieno ed effettivo inverarsi entro il prossimo anno. Il colosso di Redmond potrebbe contestualmente abbandonare la gamma Lumia ereditata da Nokia – che frattanto ha fatto spazio ad alcuni nuovi dispositivi Windows 10 Mobile, come Lumia 950/950XL, Lumia 550 e Lumia 650 – immettendo per l’appunto sul mercato un progetto <<fresco>> e pronto a rilanciare con ancor più forza e vigore le ambizioni di Microsoft. L’azienda statunitense dovrebbe quindi verosimilmente far fronte ad una fase di stallo, almeno fino a quando Surface Phone non farà il suo ingresso sul mercato concretizzando il nuovo corso in <<quel>> di Redmond.

Il cambio di passo sembra esser pressoché certo ed indiscrezioni provenienti dalla redazione di Windows Central (sempre informata quando l’oggetto del contendere concerne Microsoft) confermerebbero quanto chiacchierato finora, aggiungendo per converso un’ulteriore dose di novità e concretezza. In particolare, Surface Phone dovrebbe esser lanciato in tre versioni, corrispondenti ad altrettanti e diversi fasce di mercato e d’utilizzo: Consumer, Business e Prosumer / Enthusiast. Una mossa tutto sommato plausibile, volta a dispensare un progetto in ogni settore al fine di rendere Surface Phone accessibile a tutti. La prima fascia farebbe allora da rimando ad una commercializzazione generale, mentre la categoria intermedia farebbe leva su un’utenza un po’ più esperta (magari attraverso specifiche tecniche ancor superiori); il terzo segmento abbraccerà invece le imprese e, più in generale, i professionisti e settori lavorativi.

In ogni caso, le tre versioni di Surface Phone saranno accomunate da alcune caratteristiche comuni: costruzione certosina ed in linea con quanto di buono (ed apprezzato) svolto con la gamma Surface Pro, ma soprattutto la presenza di un’apposita stylus, sulla stregua della linea tablet. Le peculiarità hardware dovrebbero invece diversificarsi, dando modo all’utente di scegliere un prodotto più prestante, completo o magari incentrato su un costo di listino più basso (nel caso del modello consumer). Microsoft sembra comunque aver le idee chiare ed il progetto Surface Phone sta progressivamente prendendo forma sotto gli occhi del pubblico e degli addetti ai lavori. Sperando per converso che il suo lancio troverà pieno inverarsi entro il 2017.

via

CONDIVIDI