Lo streaming musicale cresce, Spotify ed Apple al top

Lo streaming musicale cresce, Spotify ed Apple al top

Stando alle ultime analisi della Recording Industry Association of America, pare che l’industria musicale si basi sempre di più sui servizi di streaming, perdendo invece diversi punti nel mercato fisico. I due Brand che guidano il settore sono ovviamente Spotify ed Apple Music.

Spotify contro i “pirati”

I dati condivisi dalla RIAA, riguardano l’anno appena trascorso e quindi il 2017. In particolare l’aumento rispetto all’anno precedente arriva al 16% circa. Sicuramente quello che fa capire bene l’enorme potenziale di Spotify e compagni è il fatto che per la prima volta, proprio nel 2017, tali servizi di streaming musicale hanno superato il 50% delle entrate nel settore.

Si tratta ovviamente di numeri davvero importantissimi che aiutano gli artisti a crescere e combattere la pirateria sul web. Da quando infatti si sono affermati gli abbonamenti, sono diminuiti di molto i download illegali da servizi terzi. Ulteriore miglioramento potrebbe arrivare nei mesi successivi data la scelta di Spotify di bloccare tutti gli account anomali.

Per quanto riguarda l’acquisto dei brani in digitale, questo va invece profondamente a diminuire. Al momento non riesce infatti a superare il 15% del mercato, diminuito del 25% dopo la nascita dei servizi di streaming. Si difende ancora bene il mercato fisico che non riesce però a superare il 17%, in diminuzione comunque del 4% rispetto al 2016.

Per ben due anni consecutivi quindi abbiamo assistito alla crescita dell’intero settore, lo stesso era accaduto soltanto tantissimi anni fa.

FONTE: Apple Insider