Windows

Windows 7, indubbiamente la versione di Windows più apprezzata, insieme al meno popolare Windows 8.1 non saranno più installati sui PC dei produttori OEM a partire da Novembre 2016.

Così come ogni sistema operativo ha una data in cui smette di ricevere aggiornamenti, allo stesso modo c’è anche una data oltre la quale gli OEM non possono più pre-installare una versione di Windows. Nel caso di Windows 7, questa data è già stata oltrepassata ma Microsoft ha prorogato la scadenza per quanto concerne l’edizione Professional fino al 31 Ottobre 2016.

Anche se molti staranno già pensando a maniere poco legali per poter ottenere le vecchie release dei sistemi operativi Microsoft, ci sono ancora diversi modi per ottenere questi sistemi legalmente, tra cui:
  • I PC presenti nei negozi con a bordo Windows 7 o Windows 8.1 continueranno ad essere in vendita anche dopo il 1 Novembre, semplicemente le scorte non verranno rifornite.
  • Ogni PC che viene venduto con Windows 10 Pro può effettuare il downgrade a Windows 8.1 Pro o Windows 7 Professional, finché Microsoft continua a fornirne il supporto. Occorre però avere un supporto di installazione della versione di Windows che si vuole installare e l’attivazione dovrà essere fatta manualmente.

Nonostante sia ancora possibile utilizzare vecchie versioni di Windows, Microsoft raccomanda l’installazione di Windows 10 visto che è il sistema operativo su cui si focalizzano maggiormente produttori e sviluppatori di applicazioni.