Da quando Intel ha rilasciato il Compute Stick PC abbiamo visto una corsa ai nuovi minuscoli Computer con connettore HDMI, pronti per essere collegati alle TV domestiche per usufruire delle funzionalità di un PC sulla propria televisione. Ma se volessimo acquistare un modello di Stick PC, quale dobbiamo prendere in considerazione? Ecco allora 5 modelli interessanti e pronti all’acquisto.

Intel Compute Stick

Compute Stick

Compute Stick è stato il primo modello ad essere lanciato nel marzo del 2015. E ‘alimentato da un processore quad-core Intel Atom Z3735F e 2 GB di RAM (1 GB se si opta per la versione con Linux) e 8 o 32 GB di spazio eMMC. Per la connettività, il Compute Stick si collega alla TV o ad un monitor di ultima generazione tramite HDMI, e dispone di una porta USB 2.0, slot per MicroSD, e un micro-USB per l’alimentazione. E’ dotato di Bluetooth 4.0 per la tastiera e il supporto per il mouse, e di una connettività Wi-FI 802.11b/g/n. A bordo il sistema operativo Windows 8.1

Asus Chromebit

asus Chromebit

Se hai utilizzato Chrome OS di recente saprai che si tratta di un sistema operativo ormai collaudato per una discreta varietà d’uso. L’Asus Chromebit mette tutte le funzionalità del sistema operativo in un piccolo dongle con connettore HDMI a poco più di 100€. Asus Chromebit è alimentato da un processore RockChip RK328 quad-core, 2 GB e 16 GB si spazio su memoria interna. La parte di connettività è affidata al Wi-Fi, alla connessione Bluetooth integrata e a una porta USB. Chrome OS è senza dubbio un’ottima soluzione basata su cloud, e il prezzo non è male.

Lenovo Ideacentre Stick 300

lenovo-ideacentre-stick-300

La risposta di Lenovo ad Intel Compute Stick è più o meno un modello simile ma ad un costo maggiore. IdeaCentre Stick ha gli stessi componenti interni: processore Atom Z3735F, 2 GB di RAM e 32 GB di spazio di archiviazione. Anche la parte legata alla connettività è uguale, ma si differenzia per il sistema operativo a bordo che è Windows 10 Home. Possibilità anche di acquistare a parte un telecomando tastiera ed un mouse.

Andoer Mini RKM V5

Andoer MINI RKM V5

Sebbene esistano molte varianti hardware con Android al posto di Linux o Windows, alcune sono davvero ben fatte. Andoer Mini RKM V5 è una di queste, con un processore RockChip RK3288 quad-core, 2 GB di RAM e 16GB di storage con supporto per MicroSD e una connettività offerta da 2 porte USB, Ethernet Rj45 a 1 Gigabit, Bluetooth 4.0, e Wi-Fi dual band con lo standard 802.11ac. Aggiungiamo inoltre l’uscita video 4K con decodifica H.265.

Develop Beelink Pocket P2

Develop Beelink Pocket P2

Beelink Pocket P2 ha delle caratteristiche tecniche che anche in questo caso, non differiscono molto dal modello Intel;  il Mini-PC è gestito infatti da un SoC Atom Z3735F, 2 GB di RAM e una memoria eMMC da 32 GB espandibile con SD Card fino a 96 GB. Passando alla connettività troviamo Bluetooth 4.0, WiFi , uscita HDMI, USB 3.0 e Micro USB. Sistema operativo Window s8.1

Questi sono solo alcuni modelli e come potete vedere si somigliano molto. La scelta da effettuare in primis è quale sistema operativo fa al caso vostro, anche se Windows 10 secondo noi non teme confronti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteXiaomi Mi5 lancio ufficiale il 24 febbraio all’MWC
Prossimo articoloA breve il rilascio del nuovo Mi Piace di Facebook