Dopo un lungo periodo di silenzio, Electronic Arts ha annunciato di essere finalmente pronta a mostrare per la prima volta al pubblico l’atteso Star Wars: Battlefront, reboot dell’omonima serie ad opera di DICE.

La presentazione avverrà durante l’evento Star Wars Celebration, che si terrà dal 16 al 19 aprile ad Anaheim, in California.  “Non potevamo pensare ad un posto migliore per il debutto ufficiale del gioco dell’evento che celebra l’universo di Star Wars e le legioni di fan che ne sono giustamente innamorati“, ha affermato un portavoce di Electronic Arts.

Star Wars Battlefront è senza ombra di dubbio uno dei giochi più attesi, e dopo numerosi rinvii, è stata data l’ufficialità dell’uscita a fine  Aprile come ha dichiarato il responsabile della Electronic Arts, Peter Moore.

E’ stato confermata anche la disponibilità delle piattaforme : l’atteso Star Wars Battlefront sarà rilasciato solo su Pc, Xbox One e Playstation 4.

Il titolo non approderà quindi sui sistemi di vecchia generazione, di conseguenza la speranza è quella di poter contare su un comparto tecnico in grado di sfruttare a dovere l’hardware delle attuali console.

Stando alle parole di Peter Moore inoltre, la presentazione avrebbe ricevuto una grande ovazione degli spettatori, anche se purtroppo la foto del tweet non mostra il momento nello specifico.

B_MeyI3VAAA3MJd.jpg large

L’account Twitter di Electronic Arts ha postato questa mattina un teaser trailer di Star Wars: Battlefront, qui il link per vedere il video.

Il sito Makingstarwars.net avrebbe rivelato alcuni nuovi interessanti dettagli per quanto concerne Star Wars: Battlefront, focalizzandosi in particolar modo sulla componente single player e su quella per più giocatori. Stando a quanto riportato, la parte multiplayer supporterà un massimo di 64 utenti, come già avvenuto con i precedenti Battlefield.

Le indiscrezioni trapelate sulla campagna principale riportano invece come la storia andrà a ricoprire l’intera saga cinematografica, offrendo ai giocatori la possibilità di controllare entrambi gli schieramenti. Il sito rivela anche come ci sarà un aggancio con il prossimo film di Star Wars, con una parte della storia che farà da prequel alla campagna cinematografica, un punto di contatto quindi, tra la pellicola ed il gioco.

Nello specifico l’esperienza del titolo permetterà al giocatore di vestire i panni di alcuni personaggi de Il Risveglio della Forza, di entrambe le fazioni appartenenti alla Repubblica e all’Impero.

I personaggi indicati sono niente meno di Oscar Isaac, che interpreta nel prossimo film il pilota da combattimento Poe Dameron, John Boyega nel ruolo di Finn, vestito con un’uniforme da assaltatore, e Daisy Ridley nei panni del personaggio Rey. Tutti loro saranno presenti nel videogioco.

Parlando della storia del gioco, è stato più volte affermato che ricalcherà gli eventi della trilogia originale, ma molto probabilmente la campagna ricongiungerà il gap tra Star Wars: Il Ritorno dello Jedi e Star Wars: Il Risveglio della Forza.

Come se tutto ciò non bastasse, Star Wars: Battlefront proporrà ben cinque DLC, di cui due o tre saranno incentrati esclusivamente sull’ ultimo titolo, così come i diversi veicoli  che compariranno anche nell’esperienza di gioco.

Karl Magnus Troedsson di DICE ha recentemente parlato di Star Wars Battlefront e della collaborazione con Disney per la creazione di questo nuovo e molto atteso titolo:

“Quando lavori su un gioco con una licenza così importante capita molto spesso che il proprietario della licenza si metta in mezzo troppo spesso e finisca per ostacolare il tuo lavoro. Con Disney, invece non è stato così: abbiamo potuto lavorare liberamente e ci hanno sempre supportati nel momento del bisogno.
I precedenti titoli della serie Battlefront contenevano troppi elementi tipici di Battlefield, vogliamo cambiare questo aspetto: il gioco, quindi, sarà diverso rispetto al primo e al secondo Battlefront.”

Ventata di novità quindi per gli amanti della serie, un gioco con grafica mozzafiato ed una giocabilità rinnovata ci aspetta. La EA deluderà le aspettative o ci stupirà con un titolo fantastico? Tra pochi giorni lo sapremo…