Spiare conversazioni WhatsApp, ecco come difendersi dagli attacchi della piattaforma web

Spiare conversazioni WhatsApp che non ci riguardano non è di certo leale. La tecnologia infatti ha portato tante cose belle ed utili, tuttavia ha messo allo stesso tempo a repentaglio la nostra privacy. Come ben sappiamo, attraverso alcuni metodi è possibile farsi gli affari degli altri, ma come ci si può tutelare dal rischio di cadere vittime di questa pratica?

Sono infatti sempre di più i casi in cui account di vario tipo vengono violati. Ecco quindi come riuscire a tenere sotto controllo i nostri accessi alla piattaforma, scongiurando la possibilità che qualcuno riesca a spiare conversazioni Whatsapp.

Qualcuno ci sta spiando? Ecco come tenere traccia dei nostri accessi ed espellere i malintenzionati

  1. La prima cosa da fare è aprire l’applicazione WhatsApp e recarci all’interno della scheda “WhatsApp Web” presente nel menù in alto a destra;
  2. All’interno di queste scheda verranno registrati tutti i nostri accessi attraverso la piattaforma web dell’applicativo. Come potete vedere viene rilevato ogni minimo movimento e sistema operativo da cui ha origine. Questi ultimi possono essere uno o più di uno, e tra essi potrebbe dunque comparire quello dello ‘spione’;
  3. Cliccate in basso su “Disconnetti da tutti i computer“; in questo modo l’applicazione effettuerà il Log Out del vostro account da tutti i sistemi esterni, tranne ovviamente da quello del vostro cellulare;
  4. Il gioco è fatto, eventuali intrusi sono stati messi K.O; ricordate però che potrebbero sempre collegarsi nuovamente entrando in possesso del vostro smartphone. Dunque fate sempre molta attenzione quando lasciate il device in mano ad amici e/o parenti di cui non vi fidate.

È bene effettuare questa operazione ogniqualvolta, all’interno del tab WhatsApp Web, compaia un sistema non riconosciuto da noi. Ricordate che nel momento in cui il vostro telefono viene dato in mano ad amici e/o fidanzati/e o mariti/mogli, potreste diventare delle possibili vittime. Tuttavia, ovviamente, vivete la vostra applicazione di messaggistica con assoluta serenità e non fatevi eccessivamente condizionare dal fatto che esista questa tecnica di ‘sorveglianza’ furtiva, soprattutto se non avete nulla da nascondere.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGoogle Photos si aggiorna su iOS con supporto ad AirPlay
Prossimo articoloiPhone 8 non quest’anno, fate spazio ad iPhone 7S e 7S Plus, si passa al 2018
  • Francesco Borlini

    I miei dubbi, sono stati risolti grazie a lui, paolobianchi39!
    Ragazzi, ho speso ore ed ore a cercare come fare, per spiare il whatsapp della mia fidanzata… Dopo una relazione durata 3 anni, sembra che lei si senta con chissà chi, la vedo sempre online, visualizza e non risponde! Dopo aver speso tempo inutile a seguire queste guide online, decido di contattare questo hacker, di cui parlano molto bene sul web! Quasi ovunque!
    Dopo aver pagato una cifra modica, in 48 ore mi ha consegnato tutte le conversazioni di lei, e di quello che faceva su whatsapp!!! I miei dubbi erano fondati, ho scoperto che mi tradiva con un tizio conosciuto una sera in discoteca…. Grazie Paolo! Grazie a te ho scoperto la verità! Ve lo consiglio vivamente! Potete contattarlo scivendo una mail a: paolobianchi39@outlook.it ! Il mio angelo!