Specter

A discapito delle aspettative, Specter, uno dei client Snapchat di terze parti presenti sullo Store di Windows 10, è ancora vivo e sopravvive alla razzia effettuata dal social nei confronti delle applicazioni non ufficiali. Non solo l’app sullo Store è una sopravvissuta, bensì continua a crescere, con un lavoro attivo da parte dello sviluppatore che aggiorna abbastanza costantemente l’applicazione.

Specter è alla versione attuale 1.4.1 e quest’ultimo aggiornamento non include nuove funzionalità all’interno dell’app, bensì effettua una serie di correzioni. Come recita il changelog, sono stati corretti i bug che causavano anomalie durante il processo di invio dei messaggi ed il bug che causava il crash della pagina dei propri amici.

Specter

Ad ogni modo, per quanto gli sforzi dello sviluppatore siano grandi, il futuro di Specter resta incerto ed estremamente volubile, cosa che chiunque avesse intenzione di spendere 1,49 € per acquistarla dovrebbe tenere ben a mente. C’è da dire che lo sviluppatore è a conoscenza di questo problema e ha affermato che ha intenzione di rendere l’applicazione disponibile per coloro che l’hanno acquistata anche nel caso in cui venisse rimossa dallo Store per qualche motivo (probabilmente via side-loading).

Le funzioni per il momento supportate da Specter sono le seguenti:

  • Possibilità di effettuare il login con un account già esistente;
  • Possibilità di inviare e ricevere immagini e video nei messaggi;
  • Segnalare i messaggi come letti, segnalare uno screenshot effettuato o la re-riproduzione di un video.

Ci sono ancora molte funzionalità da introdurre e molti problemi da risolvere. Specter è ancora in una fase primordiale, dunque potrebbe non fare al caso di coloro che si aspettano un client Snapchat alla pari con l’applicazione ufficiale, ma, d’altro canto, è l’unica opzione per coloro che possiedono un dispositivo con Windows 10 Mobile e non vogliono perdersi la possibilità di usare il famoso social. Lasciamo disponibile, cliccando qui, il link allo Store di Windows 10 in cui sarà possibile scaricare l’applicazione, che ricordiamo essere una Windows Universal App.

CONDIVIDI