Sony Xperia XZ 2017

Sony Xperia XZ 2017 dovrebbe rientrare con ogni probabilità nel lotto di smartphone che il gigante nipponico svelerà durante il corso del prossimo anno. Difficile auspicare un suo debutto in occasione dell’ormai imminente CES 2017 di Las Vegas – evento nel quale Sony terrà banco con l’ufficializzazione di prodotti di nuova generazione – in ragione della presentazione del modello in commercio ad IFA 2016 di settembre. I tempi di attesa sembrano insomma esser lunghi, eppure non lunghissimi.

E’ apparsa infatti una prima immagine leaked raffigurante quel che dovrebbe esser proprio Sony Xperia XZ 2017. L’elemento distintivo, in attesa di toccar con mano la veridicità della fonte, sembra essere il display edge, fattore quest’ultimo che potrebbe a conti fatti far da leitmotiv per gran parte dei terminali attesi nei mesi a seguire. Non trascurabile è poi la presenza dei due altoparlanti stereo frontali, come si evince dalla medesima immagine.

Insomma, rumors ancora tutti da verificare, ma quel che è certo è che Sony Xperia XZ 2017 non è in discussione. Da valutare dunque l’arco temporale nel quale si concretizzerà l’uscita sul mercato, così come le specifiche tecniche che, ad ogni modo, dovrebbero riprendere i dettami dei principali smartphone top di gamma del 2017. Scontata e dunque plausibile l’implementazione dello Snapdragon 835 di Qualcomm, accoppiato, secondo indiscrezioni dell’ultima ora, da 4 gigabyte di memoria RAM LPDDR4, resistenza ad acqua e polvere e lettore di impronte digitali.

Sony vuol far bene nell’anno che verrà e Sony Xperia XZ 2017 sembra esser lo smartphone giusto per conquistare l’esigente clientela, proseguendo la strada maestra tracciata con il valido modello di generazione precedente, apprezzato anche dallo specialista fotografico DxOMark. Chissà che il Mobile World Congress 2017 di Barcellona non possa regalarci sorprese in tal senso. Staremo a vedere.

 

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteGalaxy A 2017 pronti a tuffarsi sul mercato, grazie alla certificazione IP68
Prossimo articoloGalaxy S7 Edge ed S7: è arrivata la quinta Beta Android N