Sony DPT-RP1

L’idea alla base di Sony DPT-RP1, il nuovissimo foglio di carta digitale realizzato dalla storica casa nipponica, è stata in effetti sfiorata per anni dalla fantascienza, che in un modo o nell’altro ha sempre ventilato l’ipotesi che un giorno saremmo arrivati a rendere la carta obsoleta, magari con dei tablet miracolosi capaci di immagazzinare una quantità illimitata di informazioni e conoscenza in un unico oggetto comodo da trasportare.

Prima di tutto bisogna ricordare che se ai giorni nostri siamo ormai abituati ai lettori elettronici del tipo Kindle di Amazon, è stato in verità il LIBRIe di Sony a dare il via all’uso di un display dedicato alla lettura con i dati ‘stampati’ in inchiostro elettronico (lo stesso DPT-RP1 è una versione evoluta dell’obiettivo originale di Sony di creare della carta digitale, il famoso DPT-S1).

Sony DPT-RP1 (1)Il nuovo DPT-RP1 offre un display da 13,3 pollici simile a quello del suo predecessore, ma ne migliora straordinariamente la risoluzione che da 1200×1600 pixel passa a ben 1650×2200 pixel. Lo schermo è un pannello antiscivolo che l’azienda assicura sarà in grado di migliorare l’esperienza di annotare documenti tramite la penna digitale inclusa. Il nuovo device, grosso modo spesso quanto un fascio di 30 pagine di carta, è anche più snello, più leggero e più veloce della versione precedente, fa notare Sony.

L’azienda giapponese ha inoltre sviluppato una nuova App desktop per la Carta Digitale per agevolare la conversione in formato PDF di siti e documenti vari, nonché l’invio di questi al DPT-RP1 tramite tecnologia wireless. Per il momento, infatti, il device funziona ancora soltanto con file di quella estensione e non sarà possibile utilizzarlo nell’immediato per sostituire completamente il sistema Kindle; cosa che tuttavia ha una sua ragion d’essere, considerando che Sony lo sta ancora collocando nel settore degli affari, degli avvocati e dei ricercatori universitari (dunque in un ambito professionale) che mirino a ridurre l’uso della carta.

Una cosa che il DPT-RP1 ha in comune con l’originale DPT-S1 è il prezzo esorbitante, visto che il nuovo modello, la cui uscita in Giappone è prevista per il prossimo 5 giugno, verrà proposto al pubblico alla ‘modica’ cifra di circa 80,000 yen (più o meno $719). E voi, cosa ne pensate? Sareste disposti a spendere questa somma per un prodotto con le suddette caratteristiche?