Psn down

Ieri il PlayStation Network è stato inaccessibile per diverse ore da parte degli utenti a seguito di un nuovo pesante attacco hacker nei confronti di Sony.

Ieri chi ha cercato invano di giocare online od accedere al PlayStation Network con la propria console PlayStation, ha avuto l’amaro dispiacere di essere accolto da un laconico messaggio riportante la dicitura “Pagina non trovata! Non è colpa tua, ma di Internet”  e dopo alcune ore di silenzio, Sony ha dovuto ammettere che il down del proprio servizio è avvenuto per l’ennesimo attacco hacker nei confronti dei propri server, andato a buon fine.

Nonostante Sony non si sia sbilanciata, rilasciando un tweet ufficiale nel quale aver ammesso unicamente la presenza di un problema sul quale i tecnici stavano indagando, alle ore 21.29 (ora italiana), l’attacco è stato rivendicato, anch’esso con un tweet, del noto gruppo di hacker conosciuto con il nome di Lizard Squad, riportante il messaggio PSN Login #offline #LizardSquad, che non ha lasciato dubbi sulla natura dello stop forzato del servizio PSN di Sony.

https://twitter.com/LizardPatrol/status/541751366297743360

Al momento, visto il silenzio da parte di Sony, non sono arrivate informazioni riguardanti la natura dell’attacco hacker al PSN, per cui è impossibile sapere se  gli account, le password di accesso al sistema o peggio ancora i dati delle carte di credito degli utenti siano stati in qualche modo violati, per cui in attesa di un comunicato ufficiale, la speranza è che, visti il ripetersi di questi attacchi portati a buon fine nei confronti del PSN, la società sia al lavoro per rendere finalmente sicuri i propri server ed i dati dei giocatori, sempre più preoccupati dalle gravi falle alla sicurezza ed alle possibili violazioni della propria privacy.

Via