snapdragon 820

Nonostante non sia ancora stato annunciato ufficialmente, Qualcomm rilascia interessanti anticipazioni sul prossimo Snapdragon 820, il SoC in arrivo nel 2016 creato per rilanciare l’azienda.

Approfittando della presentazione dei nuovi processori Snapdragon 617 e 430, Qualcomm si è “lasciata sfuggire” anche qualche interessante indiscrezione sulle specifiche e le funzionalità del nuovo Snapdragon 820, il SoC top di gamma in arrivo nel 2016 per rilanciare il nome dell’azienda dopo un 2015 con alti e bassi.

Snapdragon 820, LTE e Wi-Fi ultra veloci

Secondo quanto trapelato, il nuovo Snapdragon 820 sarà dotato di un modem LTE X12 integrato, in grado di garantire una velocità di trasferimento dati da record: il nuovo SoC targato Qualcomm potrà infatti garantire, grazie al supporto alla reti LTE cat.12, una velocità massima in download fino a 600Mbps, mentre per quanto riguarda l’upload, il limite massimo sarà di 150Mbps. Qualcomm ha anche dichiarato che lo Snapdragon 820 sarà il primo a supportare connessioni 4×4 MIMO su singola rete LTE.

Sempre parlando di reti LTE, Qualcomm ha aggiunto che il nuovo Snapdragon 820 sarà in grado di  supportare il nuovo standard LTE-U: la sigla LTE-U (LTE Unlicensed) indica una tecnologia che consente ai gestori telefonici di installare antenne LTE compatte in aree fortemente popolate, fornendo così una copertura capillare del servizio. Il modem X12 dello Snapdragon 820 sarà in grado di connettersi contemporaneamente alle reti LTE-U ed a quelle LTE tradizionali, scegliendo in automatico quella con la migliore e più veloce copertura.

Per quanto riguarda il Wi-Fi, lo Snapdragon 820 supporterà la connettività 802.11ad multi-gigabit, in grado di consentire una velocità massima fino a 4.6Gbps. Sarà inoltre supportato lo standard 2×2 MU-MIMO 802.11ac, con velocità massima fino a 867Mbps.

Segnale stabile e potente anche su dispositivi con telaio e scocca in metallo

Altra particolarità di questo Snapdragon 820, emersa in queste ore, è la funzionalità “Advanced Closed Loop Antenna Tuning“, che consentirà di ridurre notevolmente la perdita di segnale e quindi la chiusura delle chiamate, migliorando inoltre la ricezione anche quando il SoC sarà alloggiato in smartphone e tablet con cornice e scocca in metallo.

Quick Charge 3.0

Il nuovo sistema di ricarica veloce Quick Charge 3.0 presentato oggi da Qualcomm, sarà disponibile non solo per il futuro Snapdragon 820 ma sarà integrato anche con i processori 620, 618, 617 e 430 e secondo l’azienda permetterà di caricare una batteria da 0 ad 80% in 35 minuti, con un aumento della velocità del 27% ed una riduzione della dissipazione energetica di circa il 45% rispetto all’attuale Quick Charge 2.0.

Grazie alla tecnologia INOV (Intelligent Negotiation for Optimum Voltage) inoltre, i dispositivi potranno “richiedere” al Quick Charge 3.0 incrementi minimi di 200 mV da 3.5 fino a 20V., garantendo un efficienza fino al 38% superiore rispetto al precedente Quick Charge 2.0.

Nonostante Qualcomm non si sia sbilanciata nell’indicare i produttori che utilizzeranno il nuovo sistema di ricarica Quick Charge 3.0, da quanto trapelato sembra, che uno dei dispositivi che sicuramente farà di questo sistema il proprio cavallo di battaglia nel 2016, sarà il nuovo Galaxy S7 targato Samsung che verrà commercializzato in una variante dotata proprio del SoC Snapdragon 820.

Cosa ne pensate delle tante novità in arrivo con il nuovo SoC Snapdragon 820 targato Qualcomm? Aspettiamo i vostri commenti a riguardo.

Via