Com’è ormai risaputo, da quando gli smartphone hanno cominciato a far parte del nostro quotidiano le varie truffe online hanno iniziato ad espandersi a macchia d’olio.

Molte volte abbiamo parlato di frodi diffuse tramite WhatsApp, che promettevano fantomatici voucher del valore di oltre 200 euro da spendere nelle note catene di supermercati come Carrefour (tutti i dettagli al seguente link) con allegato un link dalle sembianze di un semplice quiz, ma che invece faceva aderire l’ignaro utente a servizi in abbonamento pronti a prosciugare il credito residuo della SIM card in pochissimo tempo.

Altri utenti, invece, si sono ritrovati abbonati a servizi a pagamento senza averne mai fatto richiesta solo perché hanno visitato pagine web apparentemente innocue, che però rimandavano ad altre pagine contenenti la sottoscrizione al servizio stesso.

Dalle esperienze e dalle segnalazioni passate, dunque, perché accada di incappare in qualche abbonamento indesiderato bisogna navigare nel web con il proprio smartphone attraverso la rete della propria SIM.

Tuttavia, secondo quanto appena segnalato alla redazione di KeyForWeb.it, sembra che in questi giorni tali abbonamenti si stiano attivando anche senza aver visitato alcun sito né partecipato ad alcun quiz. Questo il messaggio ricevuto dal nostro utente: “GIOCHI IN MENTE: Info&Disatt http://giochiinmente.mobi o 0656567619 abbonamento attivo con tanti giochi a 5E/sett entra ora! Disatt. Invia STOP al 3202071041”.

Va sottolineato un particolare molto importante che si può notare anche dalle immagini disponibili nella seconda parte dell’articolo: l’SMS in questione è stato ricevuto alle ore 3:53 del mattino, momento in cui lo smartphone dell’utente era in stand-by e il proprietario dormiva, quindi senza che egli avesse compiuto alcuna azione che contribuisse all’attivazione del servizio.

Questo tipo di abbonamenti SMS/MMS si chiamano servizi a sovrapprezzo e possono essere bloccati; vediamo insieme in che modo:

Come disattivare l’abbonamento indesiderato

Come specificato nell’SMS ricevuto, è possibile procedere alla disattivazione tramite SMS di risposta o accedendo al link in allegato: in questo caso si è optato per la procedura tramite link, anche al fine di ottenere maggiori delucidazioni circa la misteriosa attivazione.

Com’era facilmente prevedibile, non c’è modo di sapere come l’utente possa avere aderito a un servizio simile, perciò non rimane che procedere alla disattivazione cercando di aguzzare bene la vista per non sbagliare:

La prima schermata, disponibile qui di seguito, può trarre in inganno gli utenti meno esperti: per procedere alla disattivazione, difatti, bisogna fare tap sulla frase “Gestione Abbonamento” la quale, non disponendo nemmeno di una sottolineatura, può essere scambiata per semplice testo e non come un collegamento ipertestuale.

Una volta toccata la frase, la situazione diventa più semplice e si procede facendo tap sulla parola “DISATTIVATI” per passare alla terza schermata e tappando nuovamente ciò che finalmente ha le sembianze di un pulsante con la scritta “DISATTIVATI”, come mostrato dalle seguenti immagini:

A questo punto, però, occorre prestare molta attenzione: secondo la segnalazione del nostro utente, cliccando sul pulsante rosso presente al terzo passaggio lo smartphone ha già vibrato avvisando dell’arrivo dell’SMS con la conferma di disattivazione, eppure la procedura di cancellazione dal servizio mostra una quarta e ultima schermata che sembra voler convalidare il tutto, ma non è propriamente così: se leggete attentamente le parole cerchiate in rosso nell’immagine disponibile qui di seguito noterete che se si procede toccando il grande pulsante blu in bella vista ci ritroveremo di nuovo con il servizio in abbonamento attivo.

Per questo si consiglia di chiudere direttamente il browser senza proseguire nella procedura o in alternativa è possibile toccare la voce “clicca per uscire”, ma occhio a non sbagliare!

Una volta ignorata la quarta schermata arriverà l’SMS di conferma di avvenuta disattivazione del servizio, come si evince dallo screenshot qui di seguito:

Disattivare definitivamente un abbonamento

Per difendersi dagli abbonamenti indesiderati è possibile attivare un servizio di blocco chiamato “Barring” il quale è in grado di impedire la ricezione dei servizi a pagamento sul proprio numero telefonico.

L’operazione è gratuita ed è attivabile chiamando il numero dell’Assistenza Clienti del proprio gestore di appartenenza. La procedura dettagliata per richiedere il servizio è specificata nell’articolo disponibile al seguente link.

Tuttavia bisogna sottolineare che in alcuni casi l’attivazione del blocco comporta anche l’interruzione di servizi richiesti volontariamente come le notifiche della propria banca per l’utilizzo della carta di credito e simili.

CONDIVIDI
Articolo precedenteThe Third Thumb: una protesi stampata in 3D per avere un pollice in più
Prossimo articoloOnePlus 5, supporto ufficiale a MultiRom e Recovery TWRP