Secondo Federprivacy bisogna fare la massima attenzione agli smartwatch, infatti sono in grado di comunicare informazioni sui sentimenti provati dalla persona, mettendola in imbarazzo o creando un grave danno per la sua privacy.

Il mercato della tecnologia da qualche mese ci ha abituato ai gadget indossabili, stiamo parlando degli smartwatch, ovvero gli orologi che oltre ad offrire la funzione basilare, permettono di comunicare con clienti, amici, famiglia, guardare le previsioni meteo e seguire le ultime notizie.
Gli smartwatch probabilmente mettono a rischio la privacy delle persone che li indossano tutto il giorno. Il loro obiettivo è quello di poter monitorare i passi e il battito del cuore, con funzionalità perfette per chi ama il mondo dello sport. L’attenzione su smartwatch collegata al rischio privacy è stata messa in evidenza da Federprivacy, che ha fatto notare come sia possibile rendere popolari le proprie abitudini e gusti, senza rendere consapevoli gli utenti.
Le dimostrazioni arrivano da uno studio condotto dall’Università di Pisa e L’Essex UK, il cuore può essere un vero portale di rivelazioni e le stesse possono essere svelate attraverso l’utilizzo dello smartwatch, tramite un algoritmo matematico. In sostanza grazie alla dinamica cardiaca, gli scienziati sono in grado di predire il battito in arrivo per percepire l’emozione che prova l’utente. Siete ancora sicuri di voler utilizzare gli smartwatch?

CONDIVIDI
Articolo precedenteAbbonamento Apple per la tv
Prossimo articoloFacebook è assediato dai governi per ottenere i dati utente