smartwatch android wear su iphone

Smartwatch Android Wear su iPhone, questa la sfida lanciata da Google ad Apple per contrastare l’arrivo di Apple Watch, previsto il prossimo mese.

Secondo un esclusiva raccolta dal sito francese 01net, Google avrebbe realizzato una versione dell’applicazione Android Wear per iOS, che consentirebbe in pratica, di utilizzare gli smartwatch Android Wear su iPhone ed iPad, in modo del tutto simile a quanto accade ora nell’ecosistema Android e cercando così di contrastare l’imminente arrivo sul mercato di Apple Watch, primo smartwatch della casa di Cupertino.

Smartwatch Android Wear su iPhone

Come ora provato tecnicamente da uno sviluppatore privato, utilizzare smartwatch Android Wear su iPhone è possibile, anche se nello specifico, era necessario utilizzare una custom rom speciale per l’orologio Google, ma ora da quanto emerso, la casa di Mountain View, potrebbe supportare ufficialmente il sistema operativo iOS di Apple, rilasciando nell’App Store della casa concorrente, l’applicazione Android Wear che consentirebbe di associare uno smartwatch Android ad un iPhone o iPad, ricevendo così messaggi e notifiche e permettendo di interagire con lo smartphone Apple.

Secondo le fonti del sito francese, Google avrebbe voluto lanciare la sfida ad Apple, presentando Android Wear per iOS, alla fine di Maggio, in concomitanza con il Google I/O 2015, ma visto l’imminente arrivo (Aprile) di Apple Watch, c’è anche la possibilità che Google acceleri nello sviluppo dell’applicazione, rilasciandola proprio in occasione dell’arrivo dell’orologio Apple.

Android Wear su iPhone, strategia vincente

Recenti statistiche dimostrano come, ad oggi, gli smartwatch Android Wear di Google, nonostante dispongano di notevoli potenzialità, siano limitati ad essere utilizzati solo sul 45% degli smartphone Android, per via delle richieste minime di sistema (Android 4.3 o superiore), mentre, aprendo ad un potenziale enorme mercato globale, come quello Apple, questi dispositivi potrebbero registrare un successo senza precedenti.

Considerando poi che il prezzo di lancio minimo di Apple Watch sarà, secondo le voci trapelate in questi mesi, di circa 349$ per il modello base, è chiaro come dispositivi dal prezzo massimo di 250€, potrebbero raggiungere “i polsi” di una notevole fetta di clientela.

Ora bisognerà solo attendere ulteriori conferme di quella che potrebbe essere una vera e propria sfida lanciata da Google nei confronti di Apple, sempre che la casa di Cupertino decida di non bloccare l’arrivo di Android Wear nel proprio store ufficiale.

Via

CONDIVIDI