smartphone Xiaomi Xiaomi Mi Pro

Un misterioso smartphone Xiaomi passa al vaglio del sito web GeekBench. Le informazioni non sono molte, fatta eccezione dell’appellativo tecnico <<Mido>> e ad una manciata di componentistiche hardware rilevate. Spicca tra tutti l’implementazione del processore di fascia media Snapdragon 625 di Qualcomm (octa-core a 64bit con processo produttivo a 14 nanometri e frequenza di clock da 2.0GHz), affiancato per l’occasione da 2 gigabyte di memoria RAM LPDDR3 933MHz. Nessuna menzione relativamente al display ed al reparto multimediale, giacché GeekBench focalizza l’attenzione sulla parte squisitamente software: lo smartphone Xiaomi di cui trattasi sarà infatti animato – ma non è invero una novità – da Android Marshmallow in versione 6.0.1.

Per il resto nient’altro, se non fosse per i punteggi in single-core e multi-core raggranellati da <<Mido>>: 806 nel primo campo e 3763 nel secondo dimostrano infatti con nettezza la riconduzione del device all’interno del segmento di fascia medio-bassa, fattore quest’ultimo tenuto abbastanza in considerazione da Xiaomi e che dovrebbe comportare, di riflesso, un listino pressoché contenuto ed accessibile.

Alcune indiscrezioni delle ultime ore hanno cercato di far chiarezza in merito, sostenendo che lo smartphone Xiaomi rilevato da GeekBench debba in realtà esser considerato come la variante con a bordo 2GB di memoria RAM dell’ormai vicinissimo Redmi 4. La scheda tecnica sommaria è d’altronde la stessa (versione del sistema operativo e, soprattutto, processore Qualcomm impiegato) indi per cui l’ipotesi in questione potrebbe effettivamente trovar riscontro nella realtà.

Vedremo in prosieguo quali saranno i risvolti in merito e se <<Mido>> affiancherà Xiaomi Redmi 4 ritoccando verso il basso alcune sue specifiche tecniche (vedasi per l’appunto la RAM da 2GB e, chissà, un quantitativo di storage a disposizione dell’utente un po’ più risicato).

via