smartphone Huawei display 2K

Display 2K e smartphone Huawei, un matrimonio che s’ha da fare. Con buona pace della ferma e categorica decisione maturata in <<quel>> di Shenzhen, risalente ormai a due anni or sono, di non abbracciare risoluzioni superiori al Full HD, giacché infruttuose per i consumatori e gravose alla batteria dei vari dispositivi mobile. Un leitmotiv perpetratosi effettivamente negli anni – e confermato qualche settimana addietro con il lancio del tris d’assi Huawei P9, P9 Plus e P9 Lite – ma che adesso sembrerebbe esser giunto ad un clamoroso punto di rottura. A confermare l’evenienza è il capo della divisione consumer di Huawei, Richard Yu, che ha aperto senza mezzi termini alcuni all’implementazione di pannelli 2K sui prossimi smartphone Huawei.

A far da contrappeso alla decisione originaria sono le richieste dei consumatori e, soprattutto, la realtà virtuale, segmento in forte espansione nonché fattore strategico nelle strategie del colosso cinese, che qualche settimana addietro ha tolto il velo al suo primo caschetto <<in stile>> Gear VR. Richard Yu afferma di esser attratto dalle potenzialità di Huawei VR e che la risoluzione 2K (2560 x 1440 pixel) sia pressoché necessaria per la realtà virtuale, indi per cui il prossimo dispositivo Huawei abbraccerà un display superiore all’attuale standard Full HD.

<<Stiamo lavorando ad un giusto compromesso>> è l’affermazione del capo della divisione consumer dell’azienda cinese, che ha comunque sottolineato i maggiori consumi di un display 2K e, per converso, una impercettibile differenza all’occhio tra un QHD ed un più modesto Full HD. E’ ancora sconosciuto il nome del nuovo smartphone Huawei che, a questo punto, avrà il merito di far da apripista ad una strategia considerata, soltanto due anni addietro, inutile ed impossibile d’esser impiegata su un dispositivo del brand cinese (eccezion fatta per Nexus 6P, phablet commissionato per Google). Ma nulla è fermo ed irremovibile, specie quando l’oggetto del contendere riguarda la tecnologia. O, più in particolare, la realtà virtuale, argomento sempre più nelle mire di Huawei.

via