Microsoft ha eliminato il fastidioso sistema ad inviti per provare la nuova funzione di traduzione istantanea di Skype: l’app è ancora in versione d’anteprima, ma è già disponibile per il download.

Con la nuova app di Microsoft, c’è la possibilità di parlare con qualsiasi utente del mondo, senza per forza conoscerne la lingua: basta installare il client modificato di Skype, e parlando in una delle molte lingue straniere (supportate dal programma) verrà effettuata una traduzione quasi in tempo reale, e inviata immediatamente sotto forma di testo o vocale al nostro amico dall’altra parte del mondo

Il funzionamento non è ancora del tutto perfetto, in quanto come specificato, Skype Translator è ancora in versione d’anteprima, ma Microsoft sta cercando di abbattere le barriere linguistiche fra utenti di nazioni differenti, ed il progetto sembra avviarsi verso il successo. La novità era stata già annunciata a dicembre, ma in Italia è arrivata il mese scorso. Ovviamente Skype Translator è un progetto Beta in fase di perfezionamento e attualmente la velocità di traduzione non è sempre ottimale, tuttavia attraverso la funzione di deep learning, Microsoft promette che più sarà frequente il suo utilizzo, più l’applicazione apprenderà nuovi input, più diventerà veloce sarà la sua evoluzione.

Come funziona? Il sistema registra la frase pronunciata dall’utente e lo traspone sotto forma di testo così come avviene su un qualsiasi assistente virtuale: e proprio da qui avviene la traduzione, che a sua volta viene pronunciata vocalmente come se la stessimo dicendo noi in prima persona. Come specificato in precedenza, con i processi di deep learning, Skype Translator con il tempo diventerà sempre più veloce e preciso, potendo disporre di un database di frasi in progressiva espansione con cui effettuerà la ricerca delle parole da pronunciare. Al momento supporta pienamente italiano, inglese, spagnolo e mandarino, oltre ad altre 50 lingue, limitate però esclusivamente sotto forma di testo scritto.

Skype Translator è quindi disponibile da oggi, per tutti gli utenti che vogliono testare la nuova funzione e contribuire magari con commenti e consigli e riportando il proprio feedback allo stesso team di sviluppo, alla finalizzazione del progetto.