Sky: fatturazione ogni 4 settimane e incremento dei costi dell’8,6%

Sky: fatturazione ogni 4 settimane e incremento dei costi dell’8,6%

Una strategia commerciale già utilizzata da altri operatori in differenti settori del mercato alla quale nemmeno Sky ha voluto rinunciare. Dal prossimo 1 Ottobre 2017 la fatturazione non sarà più mensile bensì avverrà ogni 4 settimane.

Questa scelta è giustificata dalla volontà di voler continuare a garantire un servizio completo e ricco di contenuti. La compagnia oggi offre un’ampissima scelta di serie TV, documentari, Film, Sport, cartoni animati e tanto altro in alta risoluzione;

Sky servizi

skyIl costo dell’abbonamento sarà quindi calcolato e fatturato ogni 4 settimane, comportando un’aumento annuale dell’8,6%, con 13 fatture in un anno e non più 12. Questa sarà emessa con qualche giorno di anticipo rispetto ad ora e ovviamente troveremo indicata sulla stessa la data di scadenza.

L’azienda mette in chiaro che per i beneficianti di promozioni la tariffa mensile sarà adeguata in modo da mantenere lo stesso costo annuale e le stesse condizioni; al termine del periodo promozionale il costo di ogni fattura si adeguerà a quello di listino.

Ci tiene, in oltre, a precisare che nel corso degli ultimi anni, esattamente dal 2012, non è stata effettuata nessuna modifica al listino, tranne per gli adeguamenti di 0,90 €/cent per Sky TV e di 1€ per Sky HD nel corso del 2015. Dal 1° luglio 2017, Sky Box Sets sarà incluso nell’abbonamento per tutti i clienti Sky, senza alcun costo aggiuntivo rispetto ai precedenti 5€ mensili. Novità che giungeranno nel corso del 2018 saranno il supporto alle trasmissioni in Ultra HD con immagini in HDR.

 

Lascia un commento