Facebook Search FYI

La nuova funzione di ricerca di Facebook si chiama Search FYI e, con oltre un miliardo e mezzo di ricerche eseguite dagli utenti giornalmente e oltre due trilioni di post indicizzati, l’idea promette di diventare il nuovo importante obiettivo a lungo termine del più grande social network di tutti i tempi.

Quando qualcosa accade nel mondo, infatti, la gente solitamente va su Facebook per controllare le reazioni di amici e parenti. Con le modifiche introdotte lo scorso giovedì (per ora solo negli Stati Uniti) dal team di sviluppo della nota piattaforma – volte a indicizzare i post pubblici degli utenti – la ricerca di Facebook d’ora in avanti consentirà a questi ultimi di conoscere l’opinione non solo dei familiari, su argomenti di proprio interesse, ma anche del mondo intero.

Suggerimenti di ricerca ottimizzati: quando si preme il pulsante di ricerca e si inizia a digitare la parola chiave dell’indagine che si desidera compiere, il programma offrirà ora dei suggerimenti di ricerca personalizzati e relativi all’attimo in corso. Mentre si digita, cioè, Facebook metterà in evidenza le cose che stanno accadendo nel mondo proprio nel momento corrente e delle quali maggiormente si discute sul portale, consentendo all’utenza di seguire i vari eventi in concomitanza al loro svolgimento.

Post pubblici e post di amici come risultato della ricerca: quando si esegue una ricerca, da questo momento verranno visualizzati per primi i post pubblici più recenti e importanti, nonché i post degli amici. I risultati di ricerca sono organizzati in modo tale da aiutare il pubblico a estrarre dal mucchio i contenuti di pertinenza, e capire in tempi brevi come il mondo si ponga di fronte a determinate questioni di attualità. È anche possibile, con un refresh, richiamare i post pubblici che nelle ultime ore sono maggiormente circolati sul sito.

Trovare conversazioni pubbliche con la ricerca: quando un link, riscuotendo particolare successo, incontra un elevato numero di condivisioni, esso porta spesso con sé anche la conversazione che si è nel frattempo sviluppata, e che non di rado risulta quasi più interessante del post stesso. Grazie a Search FYI è ora possibile rintracciare rapidamente la discussione e prendervi parte, ottenendo così una visione d’insieme dell’opinione generale su un dato tema. Questa funzione si trova ancora, però, in fase iniziale, e lo staff di Facebook attende fiducioso la partecipazione in massa, e soprattutto i feedback, dei suoi tanti seguaci, così da poterla nel tempo migliorare.

Il team tiene inoltre a sottolineare il fatto che i risultati di ricerca degli utenti siano personalizzati ed unici, e che si possa decidere (ed eventualmente cambiare impostazione in qualsiasi momento) quale pubblico abilitare alla visione dei propri contenuti presenti o passati. Esso precisa inoltre che, allo stesso modo, è possibile visualizzare soltanto cose per cui gli autori abbiano predisposto la condivisione.

Questi aggiornamenti sono per il momento in vigore soltanto in Inglese americano, su iPhone, dispositivi Android e desktop.

Via

CONDIVIDI