schermi proiezione

Si è appena rotto lo schermo del video proiettore e vuoi acquistarne uno nuovo? Scommetto che ti piacerebbe avere qualche dritta per scegliere quello che al meglio si sposi con le tue esigenze e soprattutto che non ti abbandoni dopo il primo utilizzo. Ma quale scegliere?

Meglio uno schermo manuale o uno elettrico?

Se sei in difficoltà e non sai quale scegliere tra i due in questo articolo possiamo guidarti all’acquisto.

Oggi vi proponiamo un confronto tra queste due tipologie di schermi per proiettore, alla fine del quale avrete le idee chiare per acquistare il prodotto migliore per le vostre esigenze. Ecco gli aspetti da considerare:

  • Costo

Il primo quesito, a cui bisogna rispondere quando si acquista uno schermo per videoproiettori, è quanto siamo disposti a spendere. Il fattore economico è legato soprattutto allo scopo per cui stiamo facendo questa spesa. Se ad esempio lo schermo servirà solo per alcune rappresentazioni periodiche e quindi esclusivamente in determinate occasioni, meglio optare per prodotti non particolarmente professionali che non abbiano caratteristiche super tecnologiche ed innovative, ma che siano appunto alla portata di tutti.

I più economici sono gli schermi manuali, infatti si trovano in commercio con un budget al di sotto dei 100 euro. Mentre per acquistare uno schermo elettrico bisogna come minimo considerare una somma di circa 300 euro.

  • Dimensioni

Un altro fattore di cui bisogna tenere conto è dato dalle dimensioni. Più vasto è il pubblico a cui sottoporre il progetto e più grande sarà il display su cui proiettare. In particolare, se si tratta di schermi dalle dimensioni molto estese, soprattutto del genere superiore ai 3 metri, meglio avvalersi di quelli elettrici. Il genere manuale, infatti, oltrepassate certe dimensioni potrebbe risultare ingombrante o rompersi se non maneggiato con delicatezza e attenzione.

  • Comodità

Sul fattore comfort, in assoluto vincono i teli proiettore a schermo elettrico visto che con il telecomando in dotazione è possibile sollevarli o abbassarli facilmente con un solo click. Ovviamente, se optate per questa soluzione, meglio non dimenticare di inserire nel telecomando delle pile efficaci o prevederne di scorta poiché, se dovessero scaricarsi proprio durante la proiezione della presentazione, quest’ultima risulterebbe senz’altro compromessa; problema che naturalmente non si pone nel caso in cui si opti, invece, per uno schermo manuale.

Come termina il confronto schermi elettrici VS schermi manuali? Non c’è un vero vincitore, sono entrambi validi come schermi proiezione. Tuttavia quelli elettrici, nonostante il loro costo sia molto più elevato di quelli manuali, sembra stiano avendo maggiore successo sul mercato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook prova a farci scrivere al pc con il cervello
Prossimo articoloDropbox per Windows 10 CU si rifà il look con la nuova UI Neon