Samsung Wemogee

Il 28 aprile prossimo, verrà lanciata la nuova app di messaggistica Samsung Wemogee, sia per dispositivi Android che iOs che ha come obiettivo quello di offrire un valido aiuto a tutti coloro che soffrono di afasia e di vari disturbi del linguaggio.

L’app Samsung Wemogee è una sorta di traduttore simultaneo tra emoji e parole scritte e il suo funzionamento è, per quanto è stato complesso il lavoro che ha condotto allo sviluppo di questo programma, piuttosto semplice. Coloro che soffrono di afasia scriveranno un messaggio composto da sole emoji, e il destinatario leggerà un messaggio testuale; viceversa, ad un messaggio testuale inviato la persona afasica leggerà una serie di emoji.

L’afasia, così come qualsiasi altro disturbo del linguaggio, è un problema piuttosto serio e articolato, perché coinvolge diversi aspetti della vita sociale, quindi personale, sia di chi è affetto da questo disturbo, ma anche dalle persone, familiari in primis, che gli sono vicino. Il lavoro compiuto da un team di linguisti e logopedisti si basa su una library composta da oltre 14 frasi che rispecchiano le esigenze principali che una persona può avere. Queste frasi sono state raccolte in 6 categorie (sentimenti, vita quotidiana, aiuto, mangiare e bere, ricorrenze, attività ricreative) e corrispondono a determinate sequenze di emoji.

Samsung Wemogee è quindi molto più di una banale app di messaggistica ed è anche la risposta a chi spesso pensa che tutto quello che si trova sul web, emoji incluse, siano solo accessori per nerd frustrati. L’impiego di queste tecnologie per chi ha seri problemi di comunicazione, se correttamente utilizzati, può rivelarsi come una grandissima risorsa e un aiuto fondamentale al miglioramento della vita di tante persone colpite da questi disturbi. I numeri non sono da prendere alla leggera: solo in Italia sono 200.000 le persone che soffrono di diafasia e sono oltre 3 milioni le persone colpite nel mondo.

Per avere maggiori informazioni sul progetto Wemogee è possibile consultare il sito ufficiale e guardare il video qui sotto che mostra il funzionamento dell’app.

CONDIVIDI
Articolo precedenteChrome per Android si aggiorna con importanti miglioramenti delle prestazioni
Prossimo articoloSamsung Galaxy Note 7R, è tutto pronto: debutto a fine giugno in Corea a 620 dollari