Samsung Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus

Come ben saprete Samsung Galaxy S8 dispone di un nuovo tasto home virtuale. Il tasto è ovviamente affiancato dai soliti due fratelli che ormai siamo abituati a vedere su ogni dispositivo Android. Proprio il nuovo tasto Home potrebbe però essere uno strumento a doppio taglio per l’azienda sudcoreana.

Questo tasto rimane sempre attivo sul display anche a schermo spento. Tenere un’immagine statica così a lungo a video potrebbe compromettere la qualità del pannello e creare con il tempo i tanto fastidiosi effetti “burn-in”.

Per Samsung Galaxy S8 è stato pensato un tasto Home “dinamico” per salvaguardare il pannello AMOLED

Cerchiamo di accelerare un po’ i tempi in modo da spiegarvi cosa si intende per burn-in. Mettiamo caso abbiate uno schermo AMOLED con voi. Ora impostate un’immagine con una riga bianca in bezzo allo schermo e lo lasciate li mesi e mesi. Quando andrete a togliere l’immagine dopo tutti questi mesi lo schermo purtroppo continuerà a visualizzare la riga bianca come se non fosse stata mai eliminata. E’ come se l’immagine si stampasse a schermo.

E’ quello che potrebbe accadere al pannello di Galaxy S8 con il nuovo tasto Home sempre li bene in mostra. Per evitare questo fenomeno Samsung ha pensato bene di far spostare l’immagine di qualche pixel per salvaguardare lo schermo. Come è possibile vedere nelle immagini sopra riportate un utente ha posizionato un cartoncino come riferimento. Nel corso delle ore il tasto cambia di posizione in modo da evitare che rimanga “stampato” sullo schermo a lungo andare.

Si tratta di una soluzione certamente intelligente, basterà però a salvare il panello dopo tanti mesi di utilizzo? Alla fine l’area in cui viene visualizzato è sempre quella. Diciamo che grazie a questo metodo l’effetto burn-in verrà notevolmente rallentato ma non eliminato del tutto.