Al MWC 2015, Samsung ha annunciato il suo concorrente di Apple Pay, chiamato Samsung Pay.

Samsung Pay consente ai clienti di effettuare transazioni mobili sicure presso i commercianti che utilizzano i terminali POS esistenti.  Per una transazione sicura, Samsung sfrutta la connettività NFC e una tecnologia proprietaria di nome Magnetic. Questo potrebbe permettere a Samsung Pay di raggiungere fino a 30 milioni di negozi in tutto il mondo. Il Magnetic Secure Transmission consente anche una compatibilità con gli attuali lettori di carte di credito presenti nella maggior parte dei negozi. Già allacciate collaborazioni con Visa e Mastercard, e sta lavorando per espandere l’ecosistema Samsung Pay anche con American Express, Bank of America, Citi, JP Morgan, e US Bank per poter avere davvero un servizio completo.

Il sistema funziona con i dispositivi Samsung con sensore di impronta digitale, gli utenti devono semplicemente strisciare sul sensore il proprio dito per avviare l’applicazione Samsung Pay, scegliere la carta di credito con cui pagare e autenticare la transazione con la propria impronta digitale registrata. Per garantire la sicurezza adeguata, Samsung ha unito il sistema con la sua piattaforma KNOX che consente agli utenti di sostituire i dati delle carte con un token di sicurezza unico.

Samsung Pay, verrà inizialmente lanciato negli Stati Uniti e in Corea in estate, mentre l’Europa e la Cina arriveranno successivamente.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: