Samsung Gear 360

La realtà virtuale è il futuro. Lo sa bene Samsung che si sta attivando a favore della produzione di dispositivi in grado di creare video ed immagini tridimensionali, da gestire poi tramite opportuni hardware dedicati al trattamento dei contenuti VR. Ma come si creano contenuti in Virtual Reality? La risposta potrebbe suonare scontata: attraverso una fotocamera di supporto basata su angoli di visione a 360°. E proprio su questo si sta affidando la casa madre sudcoreana che ha in serbo la creazione di una Samsung Gear 360.

Samsung Gear 360, una fotocamera davvero speciale

Samsung Gear 360 rappresenta un’innovativa soluzione per la cattura di immagini con angoli complessivi di visione che si assestano sui 360°. Ma com’è possibile? La soluzione consiste nell’accoppiare un duo di fotocamere, ognuna avente un angolo di cattura di 195° con risoluzioni 4K, che si sincronizzano combinando gli output visivi. Una soluzione al momento compatibile con i nuovi top di gamma Samsung tra cui rientrano: Galaxy S6, S6 Edge, S6 Edge+, Note 5, Galaxy S7 ed S7 Edge. Per meglio comprendere il complesso funzionamento che sta dietro questa nuova tecnologia Samsung ha creato un’infografica che spiega i dati tecnici e gli aspetti che consentono la fusione delle sorgenti in un unico output a 360 gradi.

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteHuawei pronta a presentare il nuovo P9 a Berlino il 9 marzo
Prossimo articoloMeizu Pro 6 con 3D Touch in arrivo