Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+: non ha soltanto la miglior fotocamera

Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+: non ha soltanto la miglior fotocamera

Sono trascorse ormai diverse settimane dalla presentazione ufficiale di Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+, i due nuovi smartphone top di gamma della casa sudcoreana presentati in occasione del Mobile World Congress 2018 di Barcellona, che hanno con facilità catturato l’attenzione di milioni di utenti.

Dopo aver ottenuto un incredibile successo grazie al design rivelato lo scorso anno con il dispositivo di precedente generazione, Samsung ha deciso di confermare anche questa volta la presenza del bellissimo Infinity Display sui due gioiellini immessi sul mercato.

Galaxy S8 non aveva sicuramente bisogno di essere rivoluzionato, il suo successore corregge e migliora tutte quelle criticità che servivano a rendere innovativo l’ultimo arrivato della serie Galaxy S.

I due nuovi modelli sono un concentrato di design e tecnologia mai vista fino ad oggi su altri dispositivi della concorrenza, la casa produttrice è rimasta fedele allo stile adottato lo scorso anno applicando delle tecnologie davvero innovative per  uno smartphone Android.

Design e Display

Galaxy S9 | Miglior fotocamera

In condizioni di luminosità massima, Infinity Display riesce a raggiungere picchi di 800 nits così da essere ben visibile anche sotto la luce diretta del sole. Non bisogna dimenticare, inoltre, che anche il sensore di luminosità permette di gestire al meglio questi parametri in modo del tutto automatico.

Intelligent Scan

Parlando di sensori non potevamo dimenticarci di evidenziare la nuova tecnologia sfruttata per lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Diversamente da quanto fatto con il modello dello scorso anno, infatti, i nuovi top di gamma Android presentati da Samsung riescono a far funzionare contemporaneamente il sensore per il riconoscimento facciale ed il sensore per il riconoscimento dell’iride.

Ciò avviene grazie ad una nuova tecnologia chiamata Intelligent Scan che consente di avere una velocità di sblocco biometrico decisamente superiore rispetto a Galaxy S8: i due sensori collaborano riparando alle criticità dell’altro nelle diverse condizioni su cui un’utente può trovarsi nel corso delle sue giornate.

Il sensore delle impronte digitali, invece, è stato spostato sotto la fotocamera. Facilmente distinguibile grazie ad una cornice e molto più semplice da raggiungere con l’utilizzo ad una sola mano. Impossibile non evidenziare, infine, la possibilità di abilitare le gesture che permettono di attivare la tendina delle notifiche di Android con un comodo swipe.

Audio Dolby Atmos

Una delle novità più interessanti di quest’anno riguarda sicuramente il comparto audio: realizzato in collaborazione con AKG, permette di ottenere un suono avvolgente e di alta qualità. Per rendere Galaxy S9 e Galaxy S9+ unici tra gli smartphone Android, le due società si sono impegnate ad integrare uno speaker secondario sotto alla capsula auricolare.

In questo modo l’utente finale riesce ad ottenere un volume più alto e limpido rispetto a qualunque altro dispositivo, volume che va poi ad aumentare ulteriormente la sua qualità utilizzando le ottime cuffie AKG in dotazione, realizzate con cavo in corda.

Importante evidenziare che è possibile attivare o disattivare la funzione Dolby Atmos attraverso la griglia di pulsanti presenti sopra la tendina delle notifiche di Android.

Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Samsung Galaxy S9 possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0 Oreo…

Fotocamera

Possiamo dire che il comparto fotografico è sicuramente l’attrazione principale di questa nuova gamma, per la prima volta nella storia degli smartphone i due Galaxy S9 e Galaxy S9+ sono stati dotati di un sensore Super Speed Dual Pixel da 12 megapixel con diaframma ad apertura variabile da F/2.4 a F/1.5.

Si tratta di un’innovativa fotocamera che si adatta alla luce proprio come l’occhio umano, per riuscire a scattare foto incredibili e definite anche in condizioni di scarsa luminosità. Per entrare nel dettaglio, durante gli scatti giornalieri il sensore manterrà la classica apertura a F/2.4 mentre per gli scatti notturni si aprirà per riuscire a catturare più luce. In questo secondo caso, per rendere le foto chiare e ridurre il rumore video è stata introdotta la nuova tecnologia Multiframe Noise Reduction.

Galaxy S9 | Smartphone Android

Terminata la registrazione, inoltre, sarà direttamente il software ad arricchire la clip con un sottofondo musicale e permettere facilmente all’utente di estrarre una GIF animata in tre diversi stili di riproduzioni in loop per la condivisione tra i social: reverse, forward o swing.

My Emoji

Le Emoji AR sono la più divertente attrazione presente sui nuovi telefoni di punta della casa sudcoreana: presenti anch’esse all’interno dell’app Fotocamera, permettono di creare un Avatar personalizzato con aspetto e comportamenti simili al vostro.

All’interno del software è presente un algoritmo di apprendimento automatico in grado di analizzare l’immagine 2D dell’utente per mappare oltre 100 caratteristiche facciali, riuscendo infine a realizzare un modello 3D fedele al soggetto principale.

È possibile creare diverse My Emoji, che successivamente potranno facilmente essere condivise all’interno delle diverse piattaforme di messaggistica istantanea. Già durante queste prime settimane all’interno del Galaxy Apps è apparso il pacchetto Mickey Mouse & Friends, realizzato in collaborazione con Disney, che nel corso dei prossimi mesi verrà arricchito da tantissimi altri personaggi animati.

Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Samsung Galaxy S9+ possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0 Oreo…

Performance

Galaxy S9 e Galaxy S9+ condividono lo stesso chip Samsung Exynos 9810 realizzato con un processo costruttivo a 10 nanometri di seconda generazione, in grado di raggiungere una frequenza di clock massima di ben 2,9 GHz. Grazie alle ultime tecnologie applicate, questo chip consente inoltre di mantenere i consumi della batteria, che vengono limitati anche grazie all’innovativo sistema di raffreddamento in grado di mantenere basse le temperature all’interno.

Galaxy S9 | Infinity Display

Il processore viene affiancato da 4 GB di RAM su Galaxy S9, mentre Galaxy S9+ vanta un quantitativo di RAM pari a 6 GB per riuscire a mantenere attive in background un numero ancora più elevato di applicazioni evitando ricaricamenti che potrebbero rallentare l’attività dell’utente.

I due modelli vengono forniti con una memoria interna di 64 GB, espandibile fino a 2 TB tramite microSD. Samsung, tuttavia, ha anche reso disponibile una versione esclusiva del modello Plus in cui è possibile trovare ben 256 GB di storage. Oltre alla possibilità di espandere la memoria, la novità di quest’anno sta anche nella possibilità di inserire una seconda SIM card.

In collaborazione con Samsung