Samsung Galaxy S8

La sfortunata vicenda inerente Note 7 si è archiviata con non pochi strascichi e Samsung medita adesso pronto riscatto. Che ha già invero un nome e cognome ben definito: Samsung Galaxy S8, più semplicemente lo smartphone top di gamma del 2017 del colosso di Seoul. Bisognerà ancora pazientare diversi mesi – teatro del debutto ufficiale sarà con ogni probabilità il Mobile World Congress 2017 di Barcellona – e ad ingannare l’attesa saranno altri dispositivi con i quali Samsung sarà chiamata a conquistare importanti fette di mercato (si pensi, su tutti, agli ormai prossimi Samsung Galaxy A3, A5 e A7 2017). Eppure l’attenzione di analisti, addetti ai lavori e consumatori è tutta rivolta verso il prossimo esponente dell’iconica gamma Galaxy S.

Le indiscrezioni riguardanti Samsung Galaxy S8 sono già diverse tra punti fissi e qualche incertezza che dovrà esser confermata o smentita nell’immediato prosieguo. Ci si aspetta ad ogni modo un salto generazione assai più marcato rispetto all’attuale modello in commercio – anche e soprattutto complice la vicenda che ha visto coinvolto Note 7 – ed il coup de theatre di Samsung potrebbe già esser stato anticipato dalla concorrenza. Od almeno a detta di una fonte interna allo stesso produttore coreano, che ha ravvisato in Xiaomi Mi MIX una delle peculiarità distintive del prossimo flagship con a bordo Android: uno smartphone (quasi) del tutto privo di cornici ed impreziosito da una presenza pressoché dirompente del display.

L’affidabilità della fonte è ancora tutta da verificare, seppur non manchino preliminari informazioni pronte a delineare le prossime mosse della compagnia di Seoul. Samsung potrebbe infatti optare per un pannello OLED quasi edge-to-edge, attualmente in sviluppo presso il quartier generale della stessa società. Un chiodo fisso, potremmo quasi aggiungere, stando alle parole proferite da Park Won-Sang, ingegnere capo di Samsung Display: <<la società sta lavorando su un pannello a tutto schermo la cui visualizzazione in rapporto di area raggiunge più del 90 per cento>>.

Insomma, la strada è già tracciata e bisognerà vedere se Samsung Galaxy S8 invererà appieno i buoni propositi in fase di progettazione. I tempi sembrano d’altronde esser maturi (e il lancio di Xiaomi Mi MIX ne è una riprova evidente) e per accondiscendere al risultato dovranno giocoforza esser attuati dei correttivi: su tutti, la rimozione dell’ormai iconico tasto fisico centrale appannaggio di un lettore di impronte digitali ottico. Fattori quest’ultimi guarda caso già anticipati da qualche indiscrezione precedente. Che il display OLED quasi edge-to-edge sia davvero la novità Samsung per il 2017?

via