Samsung Galaxy S8

Samsung Galaxy S8 verrà commercializzato in almeno due differenti versioni. Parole e musica del <<solito>> Sammobile, che non manca di snocciolare numeri e persino nomi in codice inerenti il prossimo smartphone Android top di gamma della società di Seoul: SM-G950 e SM-G955, identificati per l’occasione dai suggestivi appellativi <<Dream>> e <<Dream 2>>. Richiami dunque diversi, seppur unificati da una sentenza pressoché inequivocabile: il prossimo esponente dell’iconica gamma Galaxy S assume mese dopo mese sempre più consistenza.

Le indiscrezioni in merito sono già molteplici, e quanto riportato in queste ore dall’affidabile Sammobile va – almeno parzialmente – a stravolgere un pensiero ormai consolidato: Samsung presenterà infatti due differenti Galaxy S8, ed il secondo potrebbe esser impreziosito dalla doppia curvatura laterale del display. Un fattore quest’ultimo che pare andar contro ad una indiscrezione divulgata durante le scorse settimane, in base alla quale l’azienda sudcoreana avrebbe intenzione di <<cestinare>> l’attuale linea Edge in favore di un unico smartphone – Samsung Galaxy S8, per l’appunto – dotato di curvatura in ambedue i lati. Una mossa in pieno stile Note 7, tanto per intenderci.

Le caratteristiche del dispositivo sono ancora in mistero, sebbene non manchino speculazioni di sorta che, in ossequio alla loro molteplicità ed affidabilità, potremmo quasi definire certezze: display a risoluzione in 4K, doppia fotocamera ed implementazione della tecnologia di riconoscimento della pressione esercitata sul pannello (Force Touch o 3D Touch, che dir si voglia).

 Samsung Galaxy S8 avrà tuttavia un’altra caratteristica distintiva: l’assenza del numero quattro nel proprio numero di modello. La logica impone una sorta di consequenzialità tra una versione e l’altra e, così, l’attuale smartphone presente sul mercato (SM-G930) dovrebbe cedere il passo al modello successivo contraddistinto dalla sigla SM-G940. Od almeno in teoria. Sì, perché in Corea del Sud sembrano esser superstiziosi a tal punto da soffrire della <<tetrafobia>>, ossia la paura del numero quattro. Samsung non fa chiaramente eccezione ed ecco perché la compagnia di Seoul avrebbe intenzione di saltare, a piè pari, il detto numero. Trattasi di semplici rumors? Non proprio, ed a sostegno della veridicità della fonte c’è già un precedente: il passaggio da Galaxy S3 (GT-I9300) e Galaxy S4 (GT-I9500). La storia sembra insomma ripetersi.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovo volantino Euronics, tasso zero e sottocosto per rinnovo locali
Prossimo articoloDishonored 2 disponibile il nuovo trailer dedicato a Corvo Attano