Galaxy S7 Edge batteria fuoco

Samsung Galaxy S7 Edge si allinea alle recenti vicende che hanno visto protagonista lo sfortunato device della linea Note 7, alle prese con dei problemi piuttosto gravi che hanno portato all’immediato ritiro del terminale dai mercati di rilascio di riferimento, mentre qui in Italia il nuovo dispositivo era atteso per la data del 2 Settembre 2016. Galaxy S7 Edge si è reso anch’esso protagonista di una vicenda simile anche se la situazione, in questo caso, è davvero ben diversa. Con Samsung Galaxy Note 7, infatti, abbiamo assistito ad un vero e proprio flop dovuto al fatto che i lotti di produzione per le batterie sono risultati difettosi per lo 0,1% dei terminali rilasciati. Cifra che, per quanto irrisoria possa sembrare, ha causato non pochi problemi alla società, costretta ora al richiamo formale dei terminali ora alla sostituzione integrale dei modelli danneggiati irreparabilmente. La vicenda dell’S7 Edge, comunque, differisce nelle dinamiche  e si conferma come episodio isolato e circostanziale, visto e considerato che non vi sono episodi documentati in proposito e che comunque il fatto seguita a mesi di distanza dalla commercializzazione. Per Note 7 la situazione è stata ben diversa invece: 35 casi documentati nei soli primi 18 giorni di vendita. In merito all’S7 Edge non vi sono comunque informazioni certe sulla dinamica anche se obiettivamente lo smartphone ha preso fuoco facendo divampare le fiamme che, fortunatamente, non hanno recato conseguenza all’utente interessato. In tal caso, la società ha comunque disposto l’immediata sostituzione. Ed a voi è capitato un episodio simile?

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteKingdom Hearts 3 sarà un’esclusiva Playstation 4?
Prossimo articoloTV OLED Ultra HD con HDR: Metz presenta le sue proposte Novum