s5fingerprinter

Il lettore di impronte digitali integrato nel nuovo Samsung Galaxy S5 è stato oggetto di molti dibattiti in rete nei mesi antecedenti la presentazione ufficiale avvenuta in occasione dell’MWC 2014. Inizialmente si vociferava della presenza o meno di questo accessorio nel Galaxy S5 ed una volta appurata la presenza, hanno cominciato a circolare voci riguardanti la qualità e chi lo avrebbe realizzato per Samsung.

La società Coreana però ha tenuto a precisare che avrebbe prodotto in casa il lettore di impronte digitali in quanto nessuno degli altri produttori era stato in grado di garantire il quantitativo necessario di lettori, ne la qualità richiesta da Samsung per questo delicato componente del proprio dispositivo di punta.

Ma da alcune insistenti indiscrezioni che stanno giungendo dalla Corea, sembrerebbe che Samsung stessa abbia problemi nella produzione del lettore di impronte digitale che dovrebbero equipaggiare gli oltre 100 milioni di Galaxy S5 in arrivo entro l’anno in tutto il mondo.

Le fonti indicano una “situazione di assoluto imbarazzo” per Samsung, che vista la problematica ed i tempi ristretti (il Galaxy S5 dovrà essere disponibile in tutto il mondo a partire a Aprile), avrebbe deciso di rivolgersi alla società Crucialtec per la realizzazione del dispositivo e rispettare i tempi di consegna stabiliti per il Galaxy S5.

A questo punto rimane esclusivamente il dubbio su cosa si intenda per “situazione di assoluto imbarazzo” per Samsung, dato che non è stato chiarito se il problema è nato per un problema puramente numerico, dovuto ad una possibile sottostima dei lettori di impronte digitali necessari da parte di Samsung, o se la rinuncia alla produzione interna sia dovuta ad una mancanza di affidabilità del lettore stesso, di sicuro però tutto sarà confermato, certo non si tratterà di un ottima figura per Samsung.

Ovviamente seguiremo ancora la vicenda e rimarremo in attesa di ulteriori sviluppi. Cosa ne pensate di questa situazione?

Via