Il nuovo Samsung Galaxy S5, come ben sapete, è uno smartphone capace di resistere all’acqua, alla polvere, vi legge la frequenza cardiaca, insomma è stato sottoposto a tanti test per renderlo davvero forte e resistente ed è dotato di tante funzioni che la casa coreana ha voluto mettere a vostra disposizione per renderlo unico!

Ma il nostro Galaxy S5 è stato sottoposto ad un test veramente insolito e inaspettato: è stato colpito infatti da un cecchino a colpi di fucile calibro 50. Vi starete chiedendo: ma come è stato possibile? Chi è il “folle” che ha fatto questo tipo di test? Come è andata a finire per il povero Samsung Galaxy S5?

Il cecchino “folle” si chiama Rick Ryan soprannominato “l’assassino del Galaxy S5”, in questo video potete ammirare Rick che con il suo fucile calibro 50 mette nel mirino il Galaxy S5 poggiato su una tavola di legno. Malgrado il fucile sia abbastanza pesante da maneggiare, si tratta di uno strumento estremamente preciso e i suoi colpi danno risultati straordinari.

Il cecchino con molta precisione preme il grilletto e colpisce il dispositivo scagliandolo per aria e il risultato di quello che rimane è davvero incredibile. Certo se guardiamo il video a velocità reale lo smartphone sparisce in un niente, ma una volta visto il filmato in slow-motion, notiamo perfettamente il proiettile uscire dalla canna del fucile e che segue la traiettoria colpendo in fine il device. Insomma se siete curiosi di scoprire i “resti” del Galaxy S5 cliccate quì.

 

CONDIVIDI