dettagli del display Super AMOLED

Presentato meno di una settimana fa, il Samsung Galaxy Tab S con il suo display Super AMOLED è il top tablet coreano su cui Samsung ha puntato molto, specialmente in termini di caratteristiche. Non c’è dubbio che il Galaxy Tab S è il miglior tablet della casa coreana mai prodotto, non è solo più sottile e leggero, ma ospita anche il potente processore Exynos 5 Octa. Tuttavia, la cosa più accattivante per il Galaxy Tab S è il display Super AMOLED, il più avanzato sul mercato. Ecco perché il Super AMOLED rende Galaxy Tab S trasforma il colore meglio confrontare compresse convenzionali.

Gli schermi AMOLED e LCD producono i colori in maniera diversa, l’LCD non è in grado di emettere luce propria ma necessita di filtri di colore, un’unità di retroilluminazione, un diffusore di luce di uniformità e di altri strati per creare immagini. Tutti questi strati bloccano parte della luce che è destinata a raggiungere l’occhio,  inoltre la retroilluminazione deve rimanere costante per produrre l’immagine, quindi assorbe più potenza ed in più tende a filtrare colori.

Gli schermi AMOLED, invece, sono a tecnologia emissiva, quindi non c’è niente che blocchi l’emissione luminosa del display. L’AMOLED mostra i colori e i dettagli senza ostacoli, pertanto ogni singolo pixel dei display AMOLED è vivido e reale. In aggiunta a questo, la semplice struttura di questa tecnologia ad emissione consente al tablet di essere più sottile e leggero e di mantenere un basso consumo energetico.

Il Galaxy Tab S è l’unico tablet che mostra i veri colori alla natura. Questo è importante per la visualizzazione di contenuti, ma è importante anche per creatori di contenuti perché avere una scelta di colori con cui lavorare e un display che li riproduce fedelmente, porta in ogni caso a dei contenuti di alta qualità.

True-Black-of-the-Galaxy-Tab-S

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung pronta ad acquistare Nuance creatrice di Siri?
Prossimo articoloDalla Corea arrivano due simpatici spot per LG G3