Samsung Galaxy Note 8, sbarca in Italia l’aggiornamento di sicurezza

Samsung Galaxy Note 8, sbarca in Italia l’aggiornamento di sicurezza

Samsung Galaxy Note 8 torna ad essere protagonista di un nuovo aggiornamento di sistema. Non aspettatevi però il rilascio di Android 8.0 Oreo – plasmate secondo i dettami della rinnovata interfaccia proprietaria Samsung Experience 9.0 – né tanto meno novità o funzionalità aggiuntive degne di nota.

L’aggiornamento in corso di distribuzione su tutti i modelli no brand italiani è infatti ancora strutturato da Android 7.1.1 Nougat ed ha più che altro il compito di migliorare la sicurezza, in ossequio al rilascio delle patch del mese di gennaio. Recenti ma non proprio recentissime.

Certo, il peso specifico dell’update fa riflettere, anche perché parliamo pur sempre di un aggiornamento di sistema da ben 562 megabyte, segno quindi di un lavoro ulteriore e generalizzato. Il fatto che Samsung abbia confermato le patch di sicurezza Android di gennaio è sintomo indiretto di risoluzioni di bug e problematiche emerse in precedenza.

Il recente firmware di Samsung Galaxy Note 8 è contrassegnato dalla sigla N950FXXU3BRA8 e non porta grossi scostamenti di rilievo sia per quanto concerne la parte MODEM e CSC che nel software della fotocamera. Il changelog è comunque risicatissimo e, fatta eccezione del comparto sicurezza, non abbiamo grosse notizie od anticipazioni su ciò che Samsung ha provveduto ad inserire.

Quel che appare certo è che l’aggiornamento è in corso di distribuzione a mezzo OTA (Over The Air) e convoglierà su tutti i modelli no brand del secondo smartphone Samsung top di gamma del 2017. I possessori saranno chiamati a controllare periodicamente la presenza manuale di nuovi aggiornamenti software, oppure in alternativa installare il firmware N950FXXU3BRA8 mediante diretto collegamento di Samsung Galaxy Note 8 al PC e contestuale utilizzo di Smart Switch.

Consigliamo comunque di procedere con l’installazione soltanto se lo smartphone sia collegato ad una rete WiFi stabile e sicura e, magari, dotato di almeno il 50% di autonomia residua. Anche perché parliamo pur sempre di un firmware dal peso specifico abbastanza ingente. Non ci sono invece novità per quel che riguarda Android 8.0 Oreo, nella speranza a questo punto che la situazione possa essersi sbloccata definitivamente dopo il rilascio del primo major update su Galaxy S8 e S8+.