Dopo l’enorme disastro con i Samsung Galaxy Note 7 l’azienda sudcoreana non può andare a demolire fisicamente tutti gli esemplari rimasti perché l’impatto sull’ambiente sarebbe troppo elevato. Ecco quindi che ci si ritrova a dover ideare una soluzione diversa e piuttosto coraggiosa: inserire ancora una volta il prodotto sul mercato ma con una nuova batteria. È così che nasce Samsung Galaxy Note 7R, dove la R sta proprio per ricondizionato. Il device verrà venduto ad un costo minore ma le specifiche saranno le medesime del prodotto originale, tranne, appunto, la batteria.

Samsung Galaxy Note 7R: ecco la prima foto del “nuovo” dispositivo in accensione

Tutti i dispositivi destinati alla vendita sono stati aperti, la vecchia batteria è stata eliminata e al suo posto ne è stata inserita una nuova, molto meno capiente. Parliamo infatti di 3200 mAh contro gli originali 3500. Esteticamente il prodotto è identico, è identico il processore che alimenta il tutto e così anche la memoria RAM a disposizione.

L’unica cosa che va a stonare nel dispositivo, ed è evidente sulla backcover, è la lettera “R” posizionata in basso proprio di fianco all’identificatore del modello. Serve proprio per far capire che si tratta di nuove unità (e non dei fatidici articoli incriminati), per cui le compagnie aeree non devono preoccuparsi in nessun modo della bontà del prodotto.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: