Samsung Galaxy C9

Samsung Galaxy C9 continua a dominare l’attenzione della rete. Dopo la prima apparizione all’interno dei database del sito di import-export indiano Zauba è la volta dei benchmark messi in rilievo dalla piattaforma GFXBench, che snocciola una caratteristica degna di rilievo: la presenza di 6 gigabyte di memoria RAM, fattore quest’ultimo già chiacchierato a proposito del prossimo flagship Galaxy S8. La conseguenza è dunque netta: Samsung Galaxy C9 sarà il primo smartphone Samsung ad esser impreziosito da un quantitativo di memoria ad accesso casuale tipico di svariati dispositivi di derivazione cinese (OnePlus 3 su tutti, ma anche l’ormai prossimo Xiaomi Mi 5S).

La conferma arriverà tra una manciata di settimane, allorquando il phablet Android da 6 pollici troverà il suo pieno ed effettivo inverarsi. Frattanto possiamo già basarci sulle rilevazioni operate da GFXBench, spesso e volentieri foriero di anticipazioni degne di nota anche se non immune da errori o storture (a volte anche grossolane). Samsung Galaxy C9 andrà a collocarsi all’interno del segmento di fascia medio-alta del mercato mobile, in ossequio a componentistiche hardware tutto sommato recenti. Spicca a tale stregua la presenza del processore Snapdragon 652 di Qualcomm (octa-core a 64bit con frequenza operativa da 1.8GHz, supporto ai modem LTE categoria 8 e scheda grafica Adreno 510), in coppia con 6 gigabyte di memoria RAM e, da un punto di vista squisitamente hardware, Android Marshmallow in versione 6.0, personalizzato secondo i dettami dell’interfaccia proprietaria TouchWiz (o Grace UX di Note 7, giacché quest’ultima verrà presto estesa a Galaxy S7 e S7 Edge).

Samsung Galaxy C9 (nome in codice SM-C9000) non arriverà in Europa e, dunque, anche in Italia, vista la sua esclusività a mercati selezionati (quali la Cina, ad esempio). Per uno smartphone Samsung con 6 gigabyte di RAM – quantitativo anche fin troppo ingente – bisognerà attender Galaxy S8, pronto a far spazio ad un display a risoluzione 4K.

via