Samsung Galaxy C7 Pro

Dopo aver fatto ingresso su GeekBench, Samsung Galaxy C7 Pro approda anche su AnTuTu. Una conferma ulteriore del debutto pressoché imminente del nuovo smartphone di fascia media firmato Samsung, purtroppo mera esclusiva del mercato cinese. Le specifiche hardware rilevate dalla rinomata piattaforma benchmark non si discostano molto da quelle di GeekBench, fatta eccezione per il processore, allorché il dispositivo potrebbe segnare l’esordio sul mercato dello Snapdragon 626.

Trattasi di uno dei tre chipset presentati da Qualcomm lo scorso mese, nonché mero aggiornamento dell’apprezzato Snapdragon 625 dal quale mutua gran parte delle peculiarità salienti. Spicca in primo luogo la medesima architettura (processo produttivo a 14 nanometri a 64bit), con un incremento del 10% in termini di <<forza bruta>>, in ossequio alla frequenza operativa di 2.2GHz. Non trascurabile è altresì la nuova antenna TruSignal di Qualcomm, che permette di migliorare ulteriormente la ricezione del segnale.

Insomma, lo Snapdragon 626 troverà in Samsung Galaxy C7 Pro il suo punto d’esordio, in attesa di una commercializzazione più estesa. Il nuovo chipset sarà poi affiancato dalla scheda grafica Adreno 506, abbinata a 4 gigabyte di memoria RAM (differenza per inciso più evidente rispetto a Galaxy C9, il primo smartphone Samsung ad essere equipaggiato di 6GB di RAM) e a ben 64 gigabyte di spazio di archiviazione interno (espandibili tramite apposito slot per accogliere schede microSD).

Interessante è anche il comparto multimediale, sorretto da due sensori da 16 megapixel collocati nella parte posteriore e frontale del dispositivo. Samsung Galaxy C7 Pro debutterà sul mercato con a bordo Android Marshmallow in versione 6.0.1: sebbene non ancora annunciato ufficialmente, l’aggiornamento all’ultimo corso Android Nougat 7.0 non mancherà di arrivare nel corso del 2017. Il nuovo smartphone di fascia media di Samsung dovrebbe esser svelato già durante le prossime settimane. Chissà, magari di concerto con la gamma Galaxy A 2017 smerciata invece in via internazionale.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteLeEco Cool1C: come il Cool1, ma con una sola fotocamera posteriore
Prossimo articoloGalaxy S8, la fotocamera anteriore avrà la messa a fuoco automatica?